Yahoo vendesi: arrivano i competitors

yahoo

Ben ritrovati a tutti, quest’oggi mi soffermerò su uno degli argomenti che in queste ultime ore sta prendendo piede all’interno del mondo finanziario, il colosso americano Yahoo, società fornitrice di servizi internet rivolta principalmente al mondo del business e del consumer in particolare con i motori di ricerca e con moltissimi servizi di comunicazione (mail, messanger e chat), è pronta a vendere le sue attività core; e proprio in questi giorni sarebbe in contatto con i potenziali acquirenti.

Yahoo: Altro colosso che si sbriciola

La società guidata da Marissa Mayer ha assunto come advisor finanziari Goldman Sachs, JPMorgan e Pjt Partners che forniranno la dovuta consulenza finanziaria mentre una commissione di manager ha già avviato i contatti con i potenziali acquirenti per valutarne le eventuali offerte e dopo l’uscita di questi rumors, i titoli della società statunitense sono avanzati dell’1,66% a 30,54 dollari per azione.

Tra i papabili troviamo Verizon, Comcast e At&T, ma anche società di private equity, tra le quali Bain Capital Partners, KKR e Tpg. Solo At&t sarebbe pronta a investire quest’anno 10 miliardi di dollari nella divisione che offre servizi alle aziende globali per rafforzarsi su nuovi mercati.

La decisione è avvenuta in seguito alla crisi che sta travolgendo il gruppo, da inizio anno infatti, le sue azioni hanno perso il 10% dopo un forte calo registrato nel 2015 di circa 34%. I concorrenti Google e Facebook hanno nettamente superato Yahoo che da inizio febbraio ha perso 1700 posti di lavoro.

Tutti puntano il dito contro Marissa Mayer colpevole di non essere riuscita a far crescere i ricavi aziendali e sembrerebbe inoltre che il gruppo stia valutando anche una scorporazione del 15% al colosso cinese Alibaba.

Un accordo per gli investitori rappresenterebbe un’importante schiarita sul futuro di Yahoo! che, secondo molti, avrebbe bisogno di una radicale trasformazione per rimanere al passo dei suoi principali competitors.

yahoo

Grafico Yahoo, 6 mesi candele giornaliere

Paolo Zambarbieri
  • 92 Posts
  • 17 Comments
Esperto di pair trading, è Top Trader e analista del mercato azionario, nonché co-creatore del metodo Beta Trading. In aggiunta, è un fine conoscitore delle Opzioni Vanilla e della piattaforma di trading online Trader WorkStation (TWS) di Interactive Brokers.