Il VWAP, l’indicatore degli istituzionali – Sommario

  • Il VWAP indica il prezzo medio ponderato per il volume.
  • Per gli istituzionali, questo indicatore rappresenta un’arma assai importante.
  • Molti software grafici lo rappresentano insieme a tre deviazioni standard plottate.
  • L’indicatore VWAP viene usato soprattutto nel trading intraday, fornendo molteplici informazioni utili.

VWAP: che cos’è e come si calcola

Che cosa significa significa VWAP? Vediamo insieme il significato e l’importanza di questo indicatore per gli istituzionali e non solo nel trading intraday.

La sigla VWAP sta per Volume Weighted Average Price ossia prezzo medio ponderato per il volume. La sua formula di calcolo è la seguente

Formula del VWAP (volume weighted average price)

dove:

Pj = il prezzo battuto al tempo j;

Qj = la corrispondente quantità scambiata a quel prezzo (volume);

j = unità di tempo.

In sostanza, è un indicatore simile ad una media mobile, anche visivamente. Tuttavia, nel calcolo del suo valore tiene conto dei volumi, cioè del numero di contratti scambiati ad ogni prezzo. Così facendo considera un elemento molto importante che le medie mobili tradizionali ignorano.

Per esempio, in un mercato che sale velocemente ma con volumi bassi, il VWAP tenderà a rimanere lontano dal prezzo. Viceversa, in un mercato che sale, con i volumi che accompagnano la salita spostandosi verso l’alto, il VWAP si avvicinerà di più al prezzo.

VWAP: come viene usato dagli istituzionali

Nei trading desk delle grandi istituzioni finanziarie, spesso il giudizio associato all’operato di un trader durante la sessione dipende dalla sua capacità di eseguire gli ordini che gli vengono recapitati ad un prezzo medio quanto più possibile vicino al VWAP. Questo fa si che, normalmente, in corrispondenza di questo livello ci sia un aumento dei volumi  di scambio.

Grafico 1. NQ future scadenza dicembre 19
Grafico 1. NQ future scadenza dicembre 19

Rappresentazione grafica del VWAP

Molti software grafici rappresentano il VWAP insieme a tre deviazioni standard plottate al di sotto e al di sopra di esso. Queste bande ci forniscono un’indicazione della volatilità del momento in un determinato mercato. 

È molto raro, infatti, vedere un mercato stabilmente al di sopra o al di sotto della seconda deviazione standard. Ciò accade solamente nelle giornate di fortissimo trend, che nei mercati futures più scambiati e liquidi del mondo, come possono essere NQ o ES, si contano sulle dita di una mano nel corso di un anno.

Rappresentazione grafica del vwap con le sue deviazioni standard
Grafico 2. Rappresentazione grafica del VWAP con le sue deviazioni standard

Che indicazioni fornisce il VWAP nel trading intraday

L’indicatore VWAP viene usato soprattutto nel trading intraday, e il suo calcolo riparte da zero con l’inizio di ogni nuova sessione.

Le indicazioni utili che fornisce sono molteplici. Vediamone alcune.

  • Forza del trend. Più il VWAP si avvicina al prezzo in una giornata di forte tendenza, più significa che i volumi stanno accompagnando lo spostamento dei prezzi. Generalmente significa che il trend è forte. Se, viceversa, i prezzi si muovono con forza ma il VWAP fa fatica a spostarsi, bisogna prestare attenzione perché il movimento direzionale potrebbe essere poco sostenuto.
  • Estensione del mercato. Le bande di deviazione standard forniscono una rappresentazione molto utile del grado di estensione e volatilità del mercato. Più si amplia la distanza tra una banda e l’altra, maggiore è la volatilità del momento.
  • L’indicatore è molto utile anche per leggere il contesto di mercato e definire la tipologia di sessione e, di conseguenza, la tipologia di strategia migliore da adottare.

Si potrebbe scrivere un libro sull’argomento. Se vuoi approfondirlo, di questo e molto altro parliamo tutti i giorni all’interno dell’INTRADAY CLUB!

Esempi di trade reali

esempio 1 VWAP
Esempio 1 di trade reale

Nel grafico qui sopra, l’operazione effettuata è stata un long al livello di seconda deviazione standard (l’area con il rettangolo blu); questo dopo una bella discesa di un numero di punti statisticamente rilevante, per prendere velocemente 5 punti di profitto (100$ a contratto sul future del Nasdaq che è il mercato in oggetto). Il margine richiesto da Interactive Brokers è di circa 4000$, quindi stiamo parlando del 2,5% di rendimento in un paio di minuti!

Esempio 2 vwap
Esempio 2 di trade reale

In questo grafico prendiamo ad esempio ancora una operazione long, sul livello di una deviazione standard dal VWAP (area con il rettangolo blu), sempre dopo una discesa che rispettava i nostri criteri. Anche in questo caso, 5 punti di gain!

Conclusioni

Abbiamo visto come l’indicatore VWAP ci possa aiutare nell’operatività intraday di tutti I giorni. Nonostante la sua utilità, non è assolutamente il Sacro Graal (ahimè, non ce ne sono sui mercati). È però un pezzettino in più del mosaico che ci aiuta a portare le probabilità dalla nostra parte.

Lettura del contesto, metodo e disciplina militare, oltre ad un solido Money Management, sono gli ingredienti essenziali per avere successo in questo ambito.

Chiudi le tue posizioni in giornata e dormi sonni tranquilli.

In un mese insieme ti daremo un metodo di lavoro testato ed efficace, che ti permetterà di avere una rendita extra sui mercati grazie all’operatività in Future Intraday in Volumi.

Lorenzo Lanari
  • 1 Posts
  • 0 Comments
Intraprendente trader specializzato in intraday sul Nasdaq, è una presenza fissa nel business dell’immobiliare da oltre 10 anni. Tra i suoi successi ci sono una laurea magistrale in economia e management cum laude e esperienze a livello intercontinentale.