Storie di trader di successo: il Forex trader Bruce Kovner

Bruce Kovner: uno dei più grandi Forex trader del mondo

Bruce Kovner è considerato uno dei più grandi operatori del mondo sui mercati valutari. Le sue transazioni quotidiane superano quelle della Banca d’Italia.

Ma Kovner non si limita a operare solo sul mercato valutario. Parte del suo portafoglio è investita anche in azioni, come pure in future su materie prime e metalli preziosi. Le valute assorbono comunque almeno il 50% del suo tempo e delle sue risorse. Solamente nel 1987 ha realizzato guadagni, per se stesso e per i suoi clienti, per oltre 300 milioni di dollari.

I risultati di Bruce Kovner

La sua performance media annua in un arco di dieci anni è stata dell’87%, e 2000 dollari da lui gestiti a partire dal 1978 sono diventati 1.000.000 di dollari dieci anni dopo.

Oggi Kovner obbliga i suoi clienti a ritirare i profitti alla fine dell’anno (sui quali lui ha diritto al 25%) e non accetta aperture di conti per somme inferiori ai 5 milioni di dollari.

Nonostante questi incredibili successi, che possono essere considerati “ufficiali” perché certificati della commissione di controllo sulle attività dei CTA (gestori di patrimoni), Bruce Kovner ha mantenuto un profilo incredibilmente oscuro di se stesso, non accettando quasi mai interviste, cercando di non apparire mai in pubblico, e preferendo evitare qualsiasi forma di pubblicità.

“In realtà non vengo chiamato molto spesso di notte. Lo staff segue le direttive che ho dato in base alle eventuali rotture di prezzi, per cui è sostanzialmente autonomo. Inoltre, casa mia è completamente equipaggiata per tenermi informato.” Ecco quanto dice in una delle poche interviste rilasciate.

Kovner gestisce in via continuativa dalle 8 del mattino fino alle 7 di sera. Talvolta però opera fino a mezzanotte, se l’attività dei mercati è molto forte.

 

Gestire il rischio è fondamentale

Il lavoro tuttavia non gli pesa e usa paragonare il trading a un grande gioco di scacchi, il concetto principale è sempre quello di gestione del rischio.

In conclusione, Kovner è un gestore straordinario che riesce a ottenere risultati eccezionali grazie a una serie di fattori:

1. Capacità di comprendere lo scenario macroeconomico mondiale.

2. Profondo concetto di disciplina, tradotto in un severo uso degli stop-loss e nella limitazione delle posizioni.

3. Intima sicurezza in se stesso e grande senso di indipendenza.

Bruce Kovner è chiaramente un campione nel suo “sport” e come tale va considerato.

I suoi principi devono quindi essere motivo di riflessione: non si può chiedere a nessuno di saper analizzare con competenza uno scenario mondiale, ma si può chiedere a tutti di operare in modo disciplinato.

 

La storia di Bruce Kovner ti ha ispirato?

Dicci cosa ne pensi nei commenti!

Davide Bergamaschi
  • 56 Posts
  • 2 Comments
In qualità di Trader Workstation Specialist, conosce tutti i segreti della TWS e come può farti risparmiare il 5% sul tuo capitale ogni anno. Inoltre gestisce i canali social di Assistenza Brokers, vai a trovarlo su YouTube e su Facebook!