in

In orbita con la Space Economy

space economy
space economy

In orbita con la Space Economy – Sommario

La Space Economy cresce ininterrottamente da cinque anni.

L’economia spaziale è oggi uno dei maggiori driver di sviluppo economico.

Sono cinque i fattori che secondo Morgan Stanley potranno sostenere l’aumento degli investimenti nel settore spaziale.

Sono ancora pochi gli ETF tematici per investire nella Space Economy.

La Space Economy sarà la nuova frontiera degli investimenti finanziari?

Le imprese spaziali di imprenditori visionari come Branson, Bezos e Musk, che hanno avuto il merito di realizzare un’impresa tecnologica e finanziaria che fino a vent’anni fa sembrava pura fantascienza, hanno acceso i riflettori sul settore della Space Economy. In poco tempo, il settore spaziale è diventato la nuova frontiera dei mercati finanziari. 

Cosa è la Space Economy? 

Secondo l’OCSE, la Space Economy (economia dello spazio in italiano) può essere definita come l’insieme di attività e di risorse che creano valore e benefici per gli esseri umani attraverso l’esplorazione, la ricerca, comprensione, gestione e utilizzo dello spazio. 

La crescita dell’Economia Spaziale non conosce limiti

La Space Economy è cresciuta molto negli ultimi anni. Secondo quanto pubblicato dalla Space Foundation lo scorso luglio nel report “The Space Report 2021 Q2”, l’economia spaziale globale è cresciuta del 4,4% rispetto al 2019, raggiungendo la cifra di $447 miliardi, e del 55% rispetto a dieci anni fa. La crescita è destinata a proseguire negli anni successivi. Morgan Stanley ha stimato che possa salire a oltre 1 trilione di dollari entro il 2040.

A livello mondiale, i tre maggiori investitori nel settore spaziale, con una quota pari all’81% nel 2020, sono Stati Uniti, Cina e l’Agenzia Spaziale Europea.  

La Space Economy è oggi riconosciuta come uno dei più efficaci motori di crescita economica, ben oltre il confine del comparto spaziale in senso stretto. Oggi, infatti, l’infrastruttura spaziale esistente rende possibile lo sviluppo di nuovi servizi, che a loro volta consentono nuove applicazioni, in settori come la meteorologia, l’energia, le telecomunicazioni, le assicurazioni, i trasporti, lo sviluppo marittimo, aereo e urbano, portando ulteriori vantaggi economici e sociali.

Ma quali sono i fattori che potranno supportare la crescita della Space Economy in futuro? Morgan Stanley, nel suo terzo Annual Space Summit tenutosi a dicembre 2020, ne ha individuati cinque.

Relazione tra spazio e cambiamento climatico

Le immagini satellitari sono in grado di fornire dati chiave sull’impatto ambientale delle attività aziendali. Le applicazioni satellitari includono, infatti, il monitoraggio delle emissioni di gas serra di aziende e regioni, aiutando le utility ad ottimizzare le infrastrutture di energia rinnovabile e ad estrarre dati per prevedere come il cambiamento climatico potrebbe influenzare particolari settori.

Aumento degli investimenti privati nella space economy

Nonostante il COVID-19, nel 2020 c’è stato il maggior flusso di investimenti privati nel settore spaziale.

L’industria spaziale considera ora più positivamente il coinvolgimento delle imprese private nel settore. Mentre enti governativi, come la NASA, puntano su missioni ambiziose, quali ad esempio l’esplorazione di Marte, le aziende private si stanno concentrando sul trasporto a bassa orbita terrestre, sul lancio di satelliti e sui voli spaziali commerciali. 

Lo strumento delle SPAC si sta dimostrando particolarmente adatto ad attrarre capitali privati in questo settore.

Gestione dei detriti orbitali

Il numero di satelliti attivi in ​​orbita è destinato ad aumentare sempre più. Man mano che lo spazio diventa più congestionato, la “spazzatura spaziale” – detriti orbitali di vecchi veicoli spaziali – può rappresentare sempre più una minaccia per i nuovi satelliti. Alcune agenzie governative ora faticano a tracciare questi detriti orbitali, creando una potenziale domanda per le aziende private in grado di monitorare e gestire questi rifiuti spaziali potenzialmente molto pericolosi.

Space economy e sicurezza

Lo spazio è diventato un dominio sempre più conteso tra i Paesi, ponendo questioni anche di sicurezza nazionale. 

Telecomunicazioni 

Gli operatori di telecomunicazioni potranno utilizzare la tecnologia satellitare per ampliare la loro offerta di servizi in banda ultralarga ai loro clienti consumer, aziendali e governativi.

Upstream vs Downstream

Sebbene sia in continua evoluzione, il settore spaziale può essere suddiviso in due segmenti principali:

  • UPSTREAM: include la creazione di infrastrutture per l’invio di satelliti nello spazio, la produzione di satelliti e altri veicoli spaziali, la tecnologia militare e della difesa, le telecomunicazioni di nuova generazione, l’organizzazione di viaggi per il trasporto umano e di merci oltre l’atmosfera terrestre e l’esplorazione spaziale.
  • DOWNSTREAM: si riferisce ai vantaggi e alle ricadute dei dati raccolti nello spazio per il loro utilizzo sulla Terra e comprende le tecnologie per l’estrazione di acqua, minerali rari e metalli da asteroidi vicini alla Terra, i progressi tecnologici e gli studi sociali.

Come investire nella Space Economy 

Al momento sono quattro gli ETF tematici che investono sulla Space Economy, ma soltanto uno è quotato su Borsa Italiana. L’ETF in questione si chiama Procure Space Ucit Etf (ticker: YODA) ed è nato dalla collaborazione tra HANetf e Procure Innovation, che ha già lanciato un ETF gemello negli Usa, con ticker UFO. L’avvio delle quotazioni risale allo scorso giugno e il rendimento a tre mesi è stato del 5,56%. Il fondo investe sulle società che traggono entrate significative dall’esposizione all’economia spaziale, tra cui tecnologie satellitari, tecnologie hardware spaziali, produzione e funzionamento di razzi e satelliti, telecomunicazioni.

I principali titoli in portafoglio, in ordine di peso, sono Garmin LtdTrimble Inc., Iridium Communication, DISH Network CorpMDA Ltd, Maxar Technologies Inc e ViaSat Inc. In futuro è previsto anche l’investimento in aziende di turismo e accoglienza nello spazio una volta che i costi caleranno e la domanda potrà essere finalmente soddisfatta.

Come avrei capito leggendo questo articolo, le potenzialità di questo settore sono enormi. La Space Economy è uno dei Mega Trend da tenere d’occhio per investimenti di lungo termine.

Daniela è anche una Trading Coach in Commodity Spread. Scopri come può aiutarti ad accelerare le tue performance.

Scritto da Daniela Tabasco

Appassionata fin da piccola di finanza e investimenti, Daniela sfida magistralmente i mercati da oltre vent’anni. Partita dall’azionario italiano, si è successivamente specializzata in opzioni e commodity spread.

Azioni FANG FAANG FAAMG

Azioni FANG, FAANG, FAAMG: cosa sapere

spread trading segnali tecnici

Spread trading e segnali tecnici