Soybeans: I° TARGET RAGGIUNTO

soybeans

In data 7 Luglio vi avevo proposto un’analisi sul future deli Soybeans (Ticker: ZS) con scadenza Novembre 2015.

Come indicato si era detto che l’area posta a 1039 aveva reagito come ottima resistenza dopo il rally avvenuto successivamente ai dati USDA sui raccolti.

Infatti dopo una leggera fase laterale di congestione il future dei Soybeans ha intrapreso la discesa con la rottura prima del canale 1039 – 1002 e successivamente ha violentemente oltrepassato anche il nostro primo target indicato il 7 Luglio, ovvero area 965 dove passava la trendline discendente del canale ribassista formatosi nel 2015 (vedi figura).

 

soybeans

 

Come già annunciato nel precedente articolo il secondo target rimane posto sulla seconda trendline in area 880 – 900.

Prima del raggiungimento di tale livello è probabile attendersi una leggera frenata alla discesa, dovuta ad una presa di benefici ed a un pullback di breve periodo sui supporti appena divenuti resistenze in area 950 – 960.

Dunque se si è eseguita l’operazione con più contratti future già sul primo target era consigliabile prendere i benefici trasformando la stop loss in una stop profit lasciando correre i contratti rimanenti, mentre per un nuovo ingresso, come già indicato, risulta preferibile attendere un pullback.

Per chi invece chi dovesse aver eseguito l’operazione con una vendita di opzioni quindi con uno strike al di sopra dei 1039 può per il momento dormire sonni tranquilli, con la possibilità di prendere già profitti se questi corrispondo ad oltre l’80% del premio atteso.

 

 

Matteo Anelli
  • 93 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.