Soia: è il momento di vendere

soia

Sul mercato della soia (Ticker: ZS) da un punto di vista fondamentale possiamo segnalare che nell’ultimi report USDA del 9 Ottobre ha mostrato un lieve restringimento nella fornitura dovuta alla perdita di alcuni acri coltivabili causa inondazioni e clima avverso.

SOIA: siamo sui massimi di periodo

Questo fattore unito alla perdita di forza del dollaro hanno probabilmente favorito un recupero del prezzo con una forte espansione registrata nella sessione del 13 Ottobre scorso in cui i prezzi hanno raggiunto quota 915.

D’altra parte come già segnalato nel Trading Club  siamo in un momento di grande offerta per la soia, con dei massimi di produzione raggiunti negli Stati Uniti e con dei forti aumenti anche in Sud America.

Pertanto il picco del 13 Ottobre potrebbe essere diventato un massimo di periodo, infatti già nella giornata successiva abbiamo riscontrato una discesa dei prezzi.

Dunque a fronte di queste considerazioni si potrebbe assistere ad una discesa dei prezzi, e l’obiettivo principale rimane l’area dei minimi degli ultimi mesi ovvero area 850 – 860.

Per uno short è stato interessante anche il test di ieri della successiva resistenza a 920 sulla quale il prezzo è stato mediamente respinto.

Dunque in base all’andamento di domani possiamo intraprendere un’azione ribassista con più possibilità: la vendita diretta del future, l’acquisto di una put oppure la vendita di opzioni call ovviamente sopra quota 920 anche se per quest’ultima opportunità i premi (forse non casualmente) rimangono bassi.

Le alternative sono da valutare in base al capitale e soprattutto al rischio che ognuno vuole o può permettersi di adottare.

 

soia_grafico

Grafico Soybeans novembre 2015, 6 mesi candele giornaliere

  • 93 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.