SKEW Index: l’indice che anticipa i crash azionari

SKEW Index: l’indice che anticipa i crash azionari – Sommario

  • Lo SKEW Index è un potente strumento, poco noto, per determinare la volatilità sui mercati.
  • L’indice SKEW tende ad essere nettamente più predittivo rispetto all’indice VIX.
  • Questo indice CBOE può darci importanti indicazioni su come le ‘mani forti’ del mercato si preparino in anticipo in previsione di un eventuale crash di mercato.

SKEW Index e cigni neri: alla scoperta dell’indice che prevede i crolli del mercato

Prima di approfondire il CBOE SKEW Index ed il perchè sia definito come l’indice che anticipa i cigni neri, voglio farti una domanda. Cosa hanno in comune i termini ‘Volatilità’ e ‘COVID-19’?

In realtà, i due termini sono correlati poiché l’aumento di volatilità sui mercati è direttamente associabile alla paura che il mercato ha in relazione a futuri impatti negativi legati alla pandemia in atto.

Indice VIX

Abbiamo già ampiamente parlato del VIX, l’indice di volatilità più popolare in assoluto. Puoi trovare diversi articoli dedicati all’indice della paura sul Trading Journal Blog:

Pochi investitori pero conoscono l’indice Skew, sicuramente meno noto, ma che riserva delle notevoli sorprese.

SKEW Index vs VIX: indici CBOE a confronto

Sia l’indice SKEW sia il VIX danno una misura di quelle che sono le attese degli operatori di borsa su una tendenza futura dei mercati.

Il VIX traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P500 che scadono nei prossimi 30 giorni e viene utilizzato per misurare quella che viene definita “incertezza dei mercati”.

Con un valore del VIX sopra ai 30, generalmente, siamo in presenza di un mercato con alta volatilità e l’atteggiamento degli investitori inizia ad essere più incerto e timoroso. Da qui deriva il nome “Indice della paura”.

Il Crash dell’ottobre 1987, il cosiddetto Lunedì Nero, ha sensibilizzato gli investitori al potenziale crollo del mercato azionario ed ha cambiato per sempre la loro visione dei rendimenti sullo S&P500.

Gli investitori ora si rendono conto che il rischio di rendimenti anomali è significativamente maggiore rispetto a una distribuzione definita ‘normale’. L’indice SKEW dà una misura di questo tail risk sullo S&P500.

Come interpretare lo SKEW Index

Molto semplicemente possiamo dire che:

  • SKEW ≈ 100/110: gli operatori di borsa si aspettano che la distribuzione dei rendimenti sull’S&P500 sia prossima ad una ‘normale’ per cui la probabilità di registrare degli eventi anomali è molto bassa.
  • SKEW ≈ 140/150: gli operatori di borsa si aspettano un aumento della probabilità di movimenti anomali (a rialzo o ribasso) sul mercato.

Come usare l’indice SKEW 

L’indice SKEW tende ad essere nettamente più predittivo rispetto all’indice VIX.

Possiamo quindi sintetizzare dicendo che mentre l’indice VIX fornisce un’idea di quella che è la paura attuale sui mercati, l’indice SKEW offre una radiografia più accurata dell’incertezza dei mercati e di come questi si stanno preparando ad un eventuale “Cigno Nero”.

Di sua natura questo indice CBOE è fortemente frastagliato, quindi a primo impatto risulta essere non di facile interpretazione.

SKEW Index: grafico dell'indice
Grafico 1. Rappresentazione del CBOE SKEW Index

Se però lo andiamo ad analizzare più attentamente possiamo trarre da esso notevoli informazioni.

C:\Users\Giovanni Bellini\Dropbox\Trading\ACADEMY\_PERSONAL COACH\Articolo Trading Journal\3° SKEW\Grafico\Grafico SKEW 02.jpg
Grafico 2. Interpretazione del CBOE Skew Index

Come si nota, da quest’ultimo grafico, molto tempo prima degli ultimi due più importanti Crash di mercato (quello che ha avuto inizio l’08/10/2018 e quello più recente del 20/02/2020), l’indice SKEW aveva già creato un fortissimo canale in ascesa che gli aveva fatto ampiamente oltrepassare la soglia di allerta dei 140 punti.

Uno Skew index sopra i 140 indica che gli operatori di borsa si aspettano un aumento della probabilità di movimenti anomali (a rialzo o ribasso) sul mercato.

Nel frattempo il VIX aveva valori minimi nell’ordine 12-18 punti mentre lo S&P tracciava nuovi massimi settimana dopo settimana e nulla lasciava presagire al peggio.

In tutto questo frangente di tempo lo SKEW era l’unico indice che ci dava la percezione di come nella realtà gli operatori di borsa si stessero già preparando al Crash di mercato poi avvenuto.

Come operare con l’indice SKEW

La mia proposta operativa*, da effettuare esclusivamente su piattaforma DEMO o conto simulato, è utilizzare la congiuntura VIX basso/SKEW elevato come timing per entrare a mercato con Opzioni Long Call (relativamente economiche vista la volatilità ancora bassa sul mercato) o sul Future del VIX oppure sull’ETN VXX.

In questo modo, possiamo sfruttare l’eventuale scatto a rialzo della volatilità con un investimento ridotto e ben definito fin dall’inizio. 

Conclusioni

Saper interpretare in modo opportuno alcuni indicatori in determinati frangenti di mercato può darci quell’informazione in più. Spesso, infatti, può cambiare l’esito di un’operazione in distruttiva o produttiva per il nostro conto.

Credo che lo SKEW possa da oggi essere un importante strumento da mettere nel nostro cassetto degli attrezzi per fare una radiografia più accurata dei mercati.

Scopri di più sulla volatilità:

*Le strategie proposte sono solo a scopo educativo e da testare su piattaforma DEMO o conto simulato.

Giovanni Bellini
  • 3 Posts
  • 0 Comments
Attratto dall’analisi degli aspetti più tecnici di tutto ciò che ci circonda e con un'innata propensione verso il bisogno di libertà, ha trovato nel trading l’equilibrio da sempre ricercato.