Titoli caldi del settore tecnologico

settore tecnologico

Settore tecnologico: area buy

In questo articolo ritorno a parlare di azioni, ed in particolare mi concentrerò sul settore tecnologico in cui sono andato ad individuare i titoli caldi che fanno parte di questo comparto.

Il settore tecnologico, dopo aver assorbito lo shock post-elettorale, sembra in grado di ripartire e riallinearsi alla nuova atmosfera “bullish” che stiamo riscontrando su gran parte del mercato. Essendo uno dei miei settori preferiti, ho pensato di metterti al corrente di un paio di titoli che vale la pena inserire nella tua watch-list personale.

La tesi di un mercato a rialzo, è dimostrata dai titoli relativi alle imprese definite Small e Mid Caps, le quali hanno a che fare maggiormente con un mercato di sbocco interno e, che si potranno avvantaggiare di una crescita strutturale indotta dalle politiche future del nuovo Presidente.

Voglio richiamare l’attenzione in particolare su due azioni del settore tecnologico in area “buy”. Il possibile intervento non risulta per nulla complicato e, anche se sei agli inizi, hai la possibilità di proteggerti da un eventuale ritracciamento utilizzando un ordine stop a protezione.

Palo Alto Networks

Il primo titolo che andrò ad analizzare è Palo Alto Networks, PANW.

 

panw

 

Innanzitutto dal punto di vista strettamente tecnico, il grafico esprime l’azione dei prezzi volta a testare la resistenza dei 165 dollari dopo la costruzione di un’ampia figura rialzista che, indifferentemente e con uguale forza, la si può definire sia come la formazione di un doppio minimo in costruzione dal gennaio di quest’anno, sia come una formazione definita “cup with handle” in atto dal mese di aprile.

Il buy point (punto d’ingresso long) è a ridosso dei 166 dollari in chiusura, con target potenziale a 190.

Palo Alto opera nell’industria della produzione di software destinato alla cyber-security e, i dati relativi all’ultimo trimestre sono attesi per il 23 novembre prossimo perciò, potrebbe essere interessante nei prossimi due-tre giorni agire con un’entrata buy stop appena superiore a 166$.

Ricordiamo che il tasso di incremento degli EPS (earnings per share) del terzo trimestre era stato del 79%. Il tasso di crescita degli EPS degli ultimi tre anni si assesta intorno al 96%, ed il fatturato è cresciuto negli ultimi tre anni ad un tasso del 53% con un Profit Margin della società del 17,8%, ed un ROE (Return on Equity) del 23,88%. Niente male vero?

 

Inphi Corp

Un’altra azione interessante è Inphi Corp, IPHI.

 

iphi

 

Il titolo opera nel settore del design di multiplexer analogici, codificatori, amplificatori di memoria per routers e buffers.

La società ha appena reso pubblici i dati relativi al quarto trimestre e questo è il motivo per cui, tecnicamente, il buy point appare già raggiunto. Tuttavia potrebbe esserci ancora uno spiraglio d’azione.

Graficamente il titolo ha rotto la resistenza posta in area 44-45 dollari giovedì scorso, ma venerdì ha ritracciato lievemente, chiudendo a -0,92% rispetto alla chiusura della sessione precedente (questo è il motivo per cui riteniamo ancora possibile un’entrata sul titolo).

Il nostro target potenziale, se il breakout dovesse concretizzarsi, è intorno ai 52-53 dollari.

Nel rettangolo in costruzione dall’agosto scorso, si fa notare la trappola “bear” con la rottura verso il basso del supporto a 38 dollari circa ed il successivo gap rialzista.

Dal punto di vista economico, la società ha registrato una crescita degli EPS dell’ultimo trimestre rispetto al precedente del 142%, con un tasso di crescita negli ultimi tre anni di circa il 130%. Il tasso di crescita del fatturato degli ultimi tre anni è del 39%, anche se rispetto al precedente trimestre, la società ha riportato venerdì scorso una crescita del fatturato del 49%. Il ROE si assesta intorno al 13,91% ed il Profit Margin intorno al 16,9% .

Riteniamo che, come strategia complessiva, il settore tecnologico sia da monitorare nell’industria dei semiconduttori che, come appare anche dal grafico dell’ETF SMH, dopo la formazione di una base fisiologica di consolidamento dei prezzi tra ottobre ed oggi, appare in procinto di ripartire, almeno nel breve periodo. 

Preferibilmente, secondo le tue caratteristiche d’investitore potrai agire o sui singoli titoli, oppure direttamente sul comparto dei semiconduttori.

 

semiconduttori

 

Vediamo queste e altre strategie di investimento nel nostro Investors Club

 

PS: Per scrivere questo articolo ho impiegato molto tempo. In cambio ti chiedo solo una cosa, fammi sapere cosa ne pensi nella sezione commenti oppure condividilo con i tuoi amici.

 

  • 95 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.