Settore biotecnologico: il DNA del tuo portafoglio

settore biotecnologico

Settore biotecnologico: 11% in due mesi

 

Caro lettore ben ritrovato sul nostro Blog.

Quest’oggi ho scritto quest’articolo riguardante il settore biotecnologico per dare un’ispirazione ai tuoi investimenti futuri. Il settore biotecnologico è stato scelto in quanto ritenuto da me e da tutti i membri della nostra community uno dei comparti che, dopo l’elezione del nuovo presidente americano Donal Trump, potrà fornirci in un futuro prossimo delle bellissime soddisfazioni.

La bellezza di questo mondo è la possibilità di trarre vantaggio anche da situazioni che in un primo momento possono sembrare così lontane dalla nostra quotidianità.

Ancora mi ricordo quando nel 2007, a causa della crisi derivante dai mutui subprime, mi ritrovai a perdere quasi tutto quello che avevo accumulato sul mio primo conto trading.

Quello fu un momento di grande riflessione per me. Mi chiesi; “possibile che io debba perdere tutti questi soldi solo perché qualcuno dall’altra parte del mondo ha smesso di pagare i suoi mutui?”. Come tanti all’inizio me la presi con il mercato, ma la verità è che l’unico con cui potessi prendermela ero io.

Per questo decisi che, da lì in avanti, avrei lavorato sui mercati per evitare di ritrovarmi in cicloni come questi e, ancora meglio, di approfittare di queste situazioni per guadagnare qualcosa.

Facendo un balzo in avanti di 9 anni, due settimane fa ci sono state le elezioni presidenziali negli USA e memore del 2009 ho deciso di far passare la tempesta per poi mettere a mercato le mie strategie.

 

La strategia

Ho focalizzato dunque la mia attenzione su quei titoli che hanno maggiormente beneficiato dalle elezioni tra i quali troviamo il settore Biotecnologico.

La strategia che andrò a proporre quest’oggi è un Bull Put sull’ETF del settore biotecnologico, IBB, di cui di seguito trovi il grafico.

 

settore biotecnologico

Grafico IBB, 1 anno candele giornaliere

 

L’analisi

Sono andato a costruire un Credit Spread, in particolare dal lato Put in cui, secondo la mia visione di mercato, non mi aspetto IBB in area 245$. In particolare ho venduto l’opzione Out of the Money a 245$ e ho acquistato la 240.

Ma facciamo un passo indietro e partiamo per ordine, vedendo insieme come ho ragionato per impostare il Bull Put.

Partiamo dall’analisi grafica che mi fa subito balzare all’occhio 3 dettagli preziosi.

Quali sono i miei tesori?

Noto subito la grande ampiezza degli estremi delle BB, ciò dimostra come ben sai un aumento di volatilità. Ma notiamo un dettaglio particolare, questa esplosione di volatilità non è avvenuta in un giorno qualsiasi ma è proprio il giorno dell’elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Cosa è successo nei giorni seguenti?

Dopo circa il 10% a rialzo ora IBB ha ritracciato con molta più lentezza e si è adagiato sulla mediana a 20 periodi delle Bande di Bollinger rimbalzando su di essa, segno della creazione di una nuova area di supporto (ma che vedremo in seguito).

L’esplosione di volumi nel giorno dell’elezioni americane. Per vedere in dettaglio la questione dobbiamo impostare il grafico con un periodo temporale più lungo

 

settore biotecnologico

Grafico IBB, 3 anni candele giornaliere

 

Come puoi facilmente notare, anche a metà ottobre 2015 c’è stata un importante esplosione dei volumi, cosa che ha portato IBB a schizzare a rialzo ed è testare la soglia dei 350$, resistenza che però non è riuscita a violare per ben 3 volte.

La nascita di nuovi supporti. Inizialmente ero indeciso se era saggio impostare la gamba venduta della mia strategia a quota 245$ ma poi, valutando meglio la situazione, ho notato la creazione di una nuova area di supporto intorno ad area 279$ che guarda guarda coincide proprio con la mediana delle BB.

Detto questo, mi aspetto IBB a rialzo ed in area 300$, per cui io ho pensato di agire in modo tranquillo e non direzionale, scegliendo uno strike venduto con un delta del 10% circa che mi garantisce un’ampia probabilità di successo ed una scadenza di 2 mesi che mi permette di essere in linea con il mio rapporto rischio rendimento.

BULL PUT

Vendo strike 245, scadenza 20 gennaio 2017, incassando a mid point 223$

Compro a protezione lo strike 240, scadenza 20 gennaio 2017, pagando a mid point 173$

Con un profitto (premio) massimo di: 50$

Una perdita massima di: 450$

Ed un ROI di: 0.11 ovvero un 11% in 2 mesi.

 

Conclusione

Mi rendo conto che non è sempre facile tenere sotto controllo tutto e che un normale trader non ha sempre il tempo di dedicarsi come vorrebbe ai mercati.

Il lavoro, la famiglia, gli impegni di tutti i giorni portano via tempo. E allora come possiamo fare?

Semplice! Affidarsi ad una community di trader e di persone che portando la loro visione ci permettono di raggiungere tutti gli angoli dei mercati in pochi minuti, al fine di non dover passare ore ed ore davanti al pc, ma giusto 40 minuti alla sera.

So che sembra impossibile ma se vuoi vederci in azione basta richiederlo e saremo contenti di accoglierti all’interno del nostro Multiday Club e di darti questa possibilità unica.

 

PS: Per scrivere questo articolo ho impiegato molto tempo. In cambio ti chiedo solo una cosa, fammi sapere cosa ne pensi nella sezione commenti oppure condividilo con i tuoi amici.

 

  • 95 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.