Ray Dalio e i Chicken McNuggets: storia completa

Ray Dalio e i Chicken McNuggets – Sommario

  • Senza Ray Dalio, non avremmo mai conosciuto i Chicken McNuggets di McDonald’s.
  • Il fast food, al momento del lancio dei polletti, era preoccupato dal volatile prezzo dei polli.
  • La catena, consapevole delle capacità finanziarie dell’imprenditore, lo contattò per aiutarli a risolvere il problema.

Ray Dalio e Mc Donald’s, che successo!

Quando i Chicken McNuggets vennero lanciati nel mercato ebbero un successo straordinario, tanto che a McDonald ci vollero anni per implementare le ordinazioni.

Croccanti, d’orati e gustosi, questi nugget di pollo sono uno dei prodotti più amati e consumati dai clienti della più famosa e grande catena di Fast food, ma questi, senza un grande investitore, uno dei più grandi di sempre, non sarebbero mai esisti. Di chi stiamo parlando? Di Ray Dalio, il gestore del più grande hedge fund al mondo.

Ma che ruolo ebbe nel lancio dei McNuggets? Cosa accomuna il gestore del fondo più grande del pianeta con delle pepite pollo? Come mai Mc Donald chiese il suo aiuto? Vieni, andiamo a scoprirlo insieme.

Chi è Ray Dalio

Ray Dalio nacque a New York, nel distretto del Queens, nel 1949. All’età di dodici anni effettua il suo primo investimento in Borsa, comprando azioni di una compagnia aerea. Il risultato finale? Ray Dalio triplica il suo capitale.

A 18 anni possiede già un portafoglio in azioni del valore di diverse migliaia di euro.

Si laurea, poi, in finanza e comincia a lavorare per un fondo di brokeraggio, dal quale viene licenziato per poi trovare occupazione nella società di investimenti Dominck & Dominick LLC.

Dopo altre esperienze lavorative, nel 1975 fonda la Bridgewater Associates, un hedge fund che diventerà il più grande al mondo.

Nel 1983, con un sofisticato sistema di protezione di prezzi, permette a Mc Donald di lanciare i chicken McNuggets.

Nel 2005, la sua società di investimenti gestisce un patrimonio di oltre 160 miliardi di dollari.

Nel 2008, quando molti gestori di hedge fund dovettero alzare bandiera bianca a causa della bolla immobiliare e del fallimento di Lehman Brothers, il fondo di Ray Dalio guadagno il 17% lordo.

Nel 2011, Dalio e sua moglie entrano a far parte del progetto filantropico di Bill e Melinda Gates.

Oggi all’età di 71 anni è uno dei filantropi più attivi in circolazione e rimane una delle più sofisticate menti finanziarie e imprenditoriali del pianeta.

Come Ray Dalio aiutò McDonalds nel lancio dei Chicken McNuggets.

“Un pollo è per lo più un pulcino, e poi ha molto grano che viene aggiunto”

Ray Dalio

Nel 1983 Mc Donald decise di lanciare i Chicken McNuggets, riscuotendo un enorme successo. Ricordiamoci che tutto ciò, senza Ray Dalio non sarebbe potuto avvenire.

Adesso è opportuno chiederci: per quale motivo i destini di Dalio e di McDonald si incrociarono?

La nota catena di fast food, al momento del lancio del nuovo prodotto, era preoccupata dal volatile prezzo dei polli. Infatti, se fosse aumentato, l’avrebbe costretta ad incrementare il prezzo, fattore non in linea con le abitudini della propria clientela.

I fornitori non volevano stabilire un prezzo per i polli perché sapevano che a costare non erano quest’ultimi, ma erano i mangimi per il loro nutrimento, ovvero soia e mais. Quindi se il prezzo delle granaglie aumentava, aumentava anche quello dei polli.

Ecco l’occasione per Ray Dalio di entrare in scena.

McDonald, consapevole delle capacità finanziarie di questo grande imprenditore, lo contattò chiedendogli aiuto per risolvere il problema.

Dalio elaborò una geniale soluzione. Creò un custom futures contract, ovvero una garanzia contro i futuri aumenti di prezzo di mais e soia, e questo permise ai fornitori di stabilire un prezzo fisso.

È merito suo se oggi possiamo gustare quelle sfiziose crocchette di pollo. D’altro canto, i polli lo ringrazieranno un po’ meno!

Desideri sapere di più su future e commodity spread trading?

  • 7 Posts
  • 0 Comments
Spinto dalle biografie degli imprenditori di successo, fin dall'adolescenza ha nutrito l'obiettivo di diventare finanziariamente indipendente. Appassionato di imprenditoria, libri e meditazione, oggi è un trader professionista.