QIHOO: sfruttiamo il settore tecnologico

qihu

Qihoo 360 Technology (QIHU) – Il settore tecnologico ed internet in particolare sono stati uno dei settori a più alto rendimento nell’ultimo mese a Wall Street. In questa nuova rinnovata euforia i fondi sembrano proprio confluire in quei settori che rappresentano il nuovo ciclo di un tipico trend rialzista. Complici sicuramente i risultati positivi dell’economia statunitense nel suo complesso.

QIHOO: un titolo convincente

L’indice Internet $DJUSNS ha fatto registrare un +12,66% nell’ultimo mesi di negoziazioni e solo nell’ultima settimana un + 3,50%.

Tra i titoli più attivi all’interno dell’indice segnaliamo QIHU, con un +7,69% settimanale e un +14,13% mensile.

Come quasi tutti i titoli all’interno dei settori che stanno contribuendo a questo rally di fine anno, il nostro era in pieno trend negativo già dal picco del 7 marzo 2014. Nel 2015 il titolo si inserisce in un range di prezzi tra i 45 e i 65 dollari, interrotto solo da un tentativo fallito di BO il 12 giugno 2015  che non ha avuto seguito.

Con la correzione del mercato di fine agosto prende forma un testa-spalle rialzista inverso, la cui neckline viene rotta definitivamente  con la seduta del  28 ottobre scorso.  Il titolo rompe anche la trendline negativa con la seduta dell’ultimo 2 novembre.

QIHU

 

QIHU1

 

Il titolo nel suo insieme ci convince tecnicamente. Gli indicatori di momentum non appaiono ancora in zona ipercomprato dando così ampie possibilità di rompere la resistenza in zona 65-66  dollari, importante in quanto in prossimità del gap ribassista del 6 luglio 2015. Altre resistenze importanti sono collocate nell’intorno dei ritracciamenti di Fibonacci calcolati avendo come riferimento il picco del 7 marzo 2014 ed il minimo del 14 settembre 2015.

La prima e più importante, relativa al 38,2% , si trova in area 75 dollari.  Oltre alle successive resistenze poste al 50% e al 61,8% , riteniamo la resistenza in area 100 dollari la più importante in quanto si struttura nell’area di un gap ribassista avvenuto in data  26 agosto 2014.

Il grafico giornaliero mostra la ripresa di momentum dopo una leggera decelerazione delle ultime sedute con contrazione del range dei prezzi. Anche questo denota che tecnicamente il titolo si trova in un momento estremamente favorevole.

 

La strategia  che proponiamo è un’entrata a 63 dollari, con stop a 57 dollari che nega il BO. Obiettivo di prezzo 100 dollari, soprattutto dopo la eventuale rottura della resistenza a 75 dollari.

  • 95 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.