Psicologia: i tre pilastri del trading (III Parte) – Sommario

  • Acquisita la tecnica il 90% dei risultati dipende dalla psicologia.
  • La differenza è data da quello che accade nella testa di ognuno di noi.
  • Dopo circa 40 anni di ricerche, è facile concludere quanto sia importante conoscere te stesso prima di prendere il controllo delle tue finanze.
  • Le prime due emozioni su cui concentrarsi sono la paura e l’avidità.
  • La profilazione psicologica ti aiuta a sfruttare i punti di forza e a lavorare su quelli di debolezza.

Come la psicologia influenza il 90% dei risultati del tuo trading

Dopo avere affrontato negli articoli precedenti l’importanza di possedere un buon trading system e di rispettare un rigoroso Money Management, oggi scoprirai quello che la maggior parte dei trader professionisti ritiene il pilastro più importante. Ebbene si. Hai indovinato. Mi riferisco alla Psicologia. Difatti tra coloro che hanno raggiunto grandi traguardi negli investimenti, nel trading, così come nell’imprenditoria, in molti affermano che appresi i meccanismi che regolano il proprio business, il 90% dei risultati sia dipeso poi dalla propria psicologia.

Psicologia e trading: stessa strategia risultati diversi

Numerosi studi di psicologia comportamentale hanno dimostrato quanto descritto sopra.

In più di un’occasione i ricercatori hanno fornito a un gruppo di persone delle semplici regole di trading da seguire scrupolosamente per la durata di qualche settimana. Al termine del periodo previsto non vi era una persona che avesse ottenuto un risultato uguale all’altra. Se cerchi su internet questo tipo di indagine è stata condotta centinaia di volte da studiosi e università di tutto il globo. Che i gruppi oggetto di analisi fossero composti da 5 o 50 individui gli esiti non sono mai cambiati.

Nonostante vi fossero dei trader che proponessero delle ottime strategie e i partecipanti disponessero del medesimo capitale, broker e piano di trading, la maggioranza di loro ha registrato perdite laddove il rigoroso rispetto delle regole avrebbe prodotto risultati positivi.

Ti chiederai come sia possibile tutto ciò. La risposta è semplice: la differenza è data da quello che accade nella tua testa.

Che cos’è la finanza comportamentale

Con finanza comportamentale si intende quella branca degli studi economici che analizza i comportamenti dei mercati finanziari accludendo nei propri modelli i principi di psicologia legati al comportamento individuale e sociale.

Seppure essa abbia rivestito un ruolo di spicco soprattutto negli ultimi 15 anni il primo grande studio a riguardo fu presentato al mondo nel 1979 quando Kahneman e Tversky pubblicarono Decision Making Under Risk che usava tecniche di psicologia cognitiva per spiegare le anomalie riscontrate nel processo decisionale economico razionale.

Dopo circa 40 anni di ricerche è quindi facile concludere quanto sia importante conoscere te stesso prima di prendere il controllo delle tue finanze con l’obiettivo di conquistare un successo finanziario stabile.

Le emozioni da tenere sotto controllo

Dimostrato come la mente giochi un ruolo determinante, elenchiamo le principali emozioni da controllare durante il tuo percorso di trader e investitore.

Le prime due su cui dovresti concentrarti sono la paura e l’avidità. Se la prima ci fa temere di perdere soldi, un’occasione o di avere commesso un errore, la seconda ci spinge a voler guadagnare sempre di più assumendo dei rischi folli contro ogni logica di Risk Management.

Altre emozioni da segnalare sono l’euforia e la rabbia le quali portano a scelte irrazionali così come non possono essere ignorate la speranza e la disperazione. Dire “speriamo” che domani il mercato azionario non vada giù come puoi intuire non rappresenta di certo una pianificazione nella tua attività di trading. Allo stesso modo anche cadere nel dolore non ha nulla di costruttivo.

I sentimenti umani sono complessi da gestire. Proprio per questo motivo, un modo che hai per uscirne vincente in campo finanziario è quello di attenerti meticolosamente al Trading System e al Money Management previsti.

L’importanza di conoscere te stesso

Anche avere delle regole stabilite potrebbe tuttavia risultare insufficiente. Questo perché se sposassi delle strategie ottime ma distanti dal tuo profilo di rischio e comportamentale, rischieresti di vivere uno stress che alla lunga ti farebbe allontanare dalla tua attività, essere meno profittevole e vivere una condizione di forte disagio. Pertanto il consiglio è sempre quello di indagare te stesso per comprendere quale attività di trading e/o investimento sia più adatta a te.

Il percorso Limitless Success, per esempio, mi ha aiutato a farlo. Infatti, grazie ad esso ora so di appartenere al gruppo degli esploratori e di essere un imprenditore ambizioso e amante del rischio, a volte troppo.

La profilazione psicologica mi ha così aiutato a sfruttare i miei punti di forza e a lavorare su quelli di debolezza. Questo perché Limitless Success ha eseguito numerose ricerche per mettere in relazione i gruppi delle personalità con ciascun comportamento finanziario, studiando preconcetti individuali, processi decisionali e stili di investimento.

Accelera le performance di trading

Allena la tua mente secondo il livello di rischio più adatto a te per trasformarti in un investitore senza paura.

Gianluca Ranieri Bandini
  • 7 Posts
  • 0 Comments
Imprenditore di profilo Limitless e di fatto, nella sua carriera Gianluca ha avviato diverse attività, scegliendo gli investimenti per proteggere e far crescere il capitale accumulato. Appassionato di fantascienza e probabilità, sui mercati si specializza in azioni italiane, ma soprattutto in opzioni.