Piombo, Stagno e Nichel: il trio industriale

Continua il nostro focus sui metalli industriali! Oggi parliamo di piombo, nichel e stagno. Dopo una breve introduzione a questi metalli e alle loro caratteristiche, scopriremo come accedere ai mercati e tradarli al meglio.

Piombo

Il piombo è molto pesante e denso. Chiunque abbia preso in mano una batteria per auto se ne sarà reso conto. Tuttavia, è anche un metallo morbido e resistente alla corrosione.
Purtroppo è stato causa di problemi ambientali e sanitari per il suo abbandono indiscriminato nelle discariche e nell’ambiente in generale, soprattutto nel passato.
Resta comunque un importante metallo dell’industria globale. Il suo maggior utilizzo è nelle batterie (piombo-acido). Nel corso degli anni però, ha visto una continua crescita, in particolare come principale componente nei gruppi di continuità, in molte attrezzature per l’informatica e in molti tipi di macchinari oltre che nell’industria automobilistica.
Il piombo è utilizzato anche per molte altre applicazioni: nell’industria bellica, per ossidare il vetro e la ceramica, per le saldature, nei rivestimenti ecc.

Nichel

Dopo il piombo c’è il nichel. Il suo uso primario è come additivo per produrre l’acciaio inossidabile.
Le industrie aerospaziali lo utilizzano per le turbine a combustione per via della sua resistenza alla corrosione. Così come il piombo, è anche lui presente nelle batterie. Si può trovare inoltre nelle monete e in tante altre applicazioni.
Il nickel ha subito un forte aumento dei prezzi nel 2006 a causa di limitazioni dell’offerta al mercato LME (London Metal Exchange).
Quell’anno c’è stata una ingiustificata quanto rara limitazione della produzione che ha causato uno sconvolgimento in questo particolare settore.

Stagno

Infine, c’è lo stagno.
In tutto il mondo si estrae lo stagno ma quasi la metà di quello che si sta ora utilizzando proviene dal sud-est asiatico.
E’ utilizzato principalmente come lega per altri metalli, ma viene usato anche come rivestimento protettivo.

Come tradare Piombo, Nichel e Stagno

A parte l’acquisto di futures (solo per alcuni metalli) o l’investimento in azioni di società del settore, gli investitori hanno anche la possibilità di investire in alcuni “panieri” chiamati ETN.
Gli ETN (Exchange Trades Notes) sono strumenti finanziari paragonabili agli ETF e replicano passivamente la performance del sottostante.
Il più conosciuto ETN che raggruppa un paniere diversificato di diversi metalli (tra cui l’alluminio, lo zinco, il nichel, lo stagno e il piombo) è il Rogers International Commodity Index ETN (RJZ).
RJZ offre un paniere molto diversificato comprendendo anche metalli preziosi e di base, tradabili singolarmente, come il palladio, il platino, il rame, l’oro e l’argento.

Interessato a Trading in Futures e Spread Trading su Commodities?

Il Team di AB
  • 287 Posts
  • 3 Comments
Il Team di Assistenza Brokers e Alpha4All ti mettono a disposizione le loro conoscenze su trading e investimenti per farti accelerare sui mercati!