Perché il prezzo del caffè continua a scendere?

Perché il prezzo del caffè continua a scendere?

Le quotazioni del caffè

In questo articolo parleremo del caffè e dell’andamento di questa materia prima sui mercati.

Sono ormai diverse settimane che osservando le quotazioni del caffè notiamo come la discesa dei prezzi continui in maniera inesorabile.

quotazioni caffè

Come possiamo osservare dal grafico del future del caffè arabica il prezzo da Novembre 2016 ha dato pochissimi segni di ripresa perdendo circa il 60% del suo valore.

Le ragioni sono inizialmente da imputare a delle scorte e quindi un’offerta piuttosto elevata e una domanda poco attiva.

Anche la perdita di valore del Real, la valuta del Brasile (il principale produttore mondiale) ha contribuito ad acuire la discesa.

Cosa ne pensano gli esperti

Ma già da diversi mesi analisti e trader stanno proponendo una ripresa di prezzi in particolare con le quotazioni nei pressi di 1$.

Una delle motivazioni principali che spinge gli operatori ad una visione rialzista è il pensiero secondo il quale siamo vicini ai costi di produzione.

Per quel che riguarda questo aspetto pensiamo che sia difficile stabilire un effettivo costo di produzione in quanto il caffè arabica viene prodotto in diverse aree del mondo (principalmente sud America e Asia) e già tra i diversi paesi dello stesso continente ci possono essere costi di produzione molto differenti.

Pertanto identificare un prezzo di produzione generalizzato può essere a volte un poco pretenzioso.

L’11 aprile abbiamo visto un nuovo minimo che non si registrava da ben 13 anni.

Nonostante il governo brasiliano stia valutando l’opportunità di offrire ai produttori di caffè un modo per sostenere i prezzi e assicurare un reddito minimo agli agricoltori in difficoltà, pensiamo che la problematica attuale risieda più che altro nel posizionamento degli operatori.

L’importanza dell’Effetto Gregge

Essendo in contatto con tantissimi trader sono ormai alcuni mesi che un giorno sì e l’altro pure sentiamo investitori privati che vorrebbero comprare o hanno già comprato il caffè sull’idea di un prezzo basso.

Come si può osservare dall’analisi del Report COT, mentre i trader privati sono posizionati al rialzo, gli operatori istituzionali stanno compiendo una speculazione in direzione opposta.

 

Cot caffè

cot caffè 2

Infatti molto spesso quando all’interno di una massa, la si pensa tutti allo stesso modo ecco che accade il contrario, ovvero un processo simile a quello che si verifica durante le bolle speculative.

Si tratta del cosiddetto Effetto gregge, una trappola mentale che porta gli individui a compiere azioni o prendere decisioni che non avrebbe necessariamente preso da soli, ma che considerano solo perché tutti intorno a loro lo stanno facendo. 

 

Conclusione

Alla luce di questa analisi, pensiamo che in questa circostanza un buon modo per catturare l’opportunità di una ripartenza del prezzo del caffè sia osservare il posizionamento dei diversi operatori, con particolare riguardo alla progressiva chiusura delle posizione short dei Non-Commercial (Operatori Istituzionali come Banche d’investimento o Hedge Fund).

 

Pertanto con la ripartenza del Trading Club, il nostro palinsesto settimanale di Live Trading su conto reale andremo con tutta la nostra community a scovare questa possibilità sul caffè e non solo.  

Vuoi approcciarti al mondo delle commodities?

Allora vieni al nostro workshop Commodities Spread Trading in pratica.

Matteo Anelli
  • 92 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.