OVX (Oil Vix): cos’è l’indice di volatilità sul Petrolio

OVX (Oil Vix): cos’è e come funziona l’indice di volatilità sul Petrolio – Sommario

  • OVX ci ha fatto comprendere che non c’è un limite all’innalzamento della volatilità.
  • Possiamo cogliere opportunità di mercato uniche se sappiamo interpretare cosa OVX ci sta dicendo.
  • OVX può darci il corretto timing per entrare ed uscire in operazioni molto redditizie.
  • Operare in Intraday è il modo più sicuro in condizione di alta volatilità.

OVX (Oil VIX) sarà l’indice di volatilità più importante nel 2020?

L’OVX, ossia l’indice di volatilità del petrolio sarà uno dei protagonisti del 2020? E, se si, perché? Partiamo dal contesto attuale.

In questo periodo di forte tensione economica a livello globale sui mercati legata alla pandemia del COVID-19 che ha colpito il mondo intero un termine è entrato prepotente a far parte della nostra vita attuale, la volatilità.

Si perché proprio questa volatilità, che indica la paura sui mercati, ha raggiunto con una rapidità inaudita livelli assolutamente impensabile solo qualche mese fa.

Conoscerai già il noto indice VIX della volatilità dello S&P500.

Ne abbiamo discusso ampiamente nei diversi articoli del nostro trading journal:

Pochi sanno pero che esistono un infinità di altri indici di volatilità che il mercato ci propone.

Quali sono gli indici di volatilità sul mercato azionario

Esiste un vero mondo dietro tutti questi indici e ne vengono proposti sempre di nuovi. Ora voglio darti solo un esempio di quanto vasto sia questo settore. Solamente sullo S&P500, oltre al VIX, ne esistono ben altri 3.

  • VX9D: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P500 che scadono nei prossimi 9 giorni.
  • VIX: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P500 che scadono nei prossimi 30 giorni.
  • VX3M: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P500 che scadono nei prossimi 3 mesi.
  • VX6M: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P500 che scadono nei prossimi 6 mesi.

Altri Indici di volatilità meno noti sono:

  • VXO: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’S&P100 che scadono nei prossimi 30 giorni;
  • VXD: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sul DJIA (Dow Jones Industrial Average) che scadono nei prossimi 30 giorni;
  • VXN: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sul NASDAQ-100 che scadono nei prossimi 30 giorni;
  • RVX: traccia la volatilità implicita media delle opzioni sul RUSSEL 2000 che scadono nei prossimi 30 giorni;

Tutti questi presentati sono strumenti non tradabili direttamente e correlati negativamente con l’indice azionario. Altri, opportunamente studiati per il mercato americano ed europeo, tradabili direttamente o tramite opzioni sono:

  • VXX: ETN composto da un certo numero di Future VIX del 1° e 2° mese più prossimi;
  • VSTOXX (V2TX): traccia la volatilità implicita media delle opzioni sul EUROSTOXX 50 che scadono nei prossimi 30 giorni;

Indici di volatilità su azioni ed ETF

Persino le singole azioni hanno un loro indice di volatilità. Vediamo alcuni esempi.

  • VXGOG: indice di volatilità su GOOGLE;
  • VXAPL: indice di volatilità su APPLE;
  • VXAZN: indice di volatilità su AMAZON;
  • VXIBM: indice di volatilità su IBM;

ed ETF (Exchange Traded Fund):

  • VXEWZ: indice di volatilità su EWZ (ISHARES MSCI BRAZIL ETF); 
  • VXEEM: indice di volatilità su EEM (ISHARES MSCI EMERGING MARKET );
  • VXXLE: indice di volatilità su XLE (ENERGY SELECT SECTOR SPDR );
  • VXFXI: indice di volatilità su FXI (ISHARES CHINA LARGE-CAP ETF);
  • EVZ: indice di volatilità su EURUSD.

Indici di volatilità su ETC

Anche su ETC (Exchange Traded Commodity), appartenenti al mondo delle materie prime, ne abbiamo due molto importanti:

  • OVX: indice di volatilità del CRUDE OIL;
  • VXGX: indice di volatilità del GOLD.

OVX cos’è e quando nasce l’indice di volatilità del petrolio

Il CBOE Volatility ETF Crude Oil Index, anche semplicemente denominato OVX (Oil Vix), è un indice di volatilità creato ed attivato martedì 15 luglio 2008 dal Chicago Board Options Exchange. In parole semplici, indica quanto è volatile il crude oil, che tutti noi conosciamo come petrolio.

Come si calcola l’Oil Vix

Per calcolare l’OVX si traccia la volatilità implicita media delle opzioni sull’ETF USO (United States Oil Fund) che scadono nei prossimi 30 giorni. Questo indice da l’aspettativa del mercato sulla volatilità attesa a 30 giorni sui prezzi del greggio WTI.

Correlazione tra OVX e future CRUDE OIL

OVX si presenta molto simile al VIX.

Quando questo indice si mantiene a livelli bassi questo significa che possiamo assistere ad un innalzamento della quotazione del WTI. Viceversa quando questo indice tende ad aumentare possiamo assistere ad un aumento delle oscillazioni dei prezzi del petrolio che portano ad un calo delle quotazioni.  

Correlazione Crude Oil Future e OVX
Grafico 1. Correlazione Crude Oil Future e OVX

Evento storico sui mercati

Quello a cui abbiamo assisto in questi mesi ci fa comprendere come nella finanza tutto è possibile.

Dobbiamo considerare che il valore di 75 a cui era giunto il valore dell’OVX ad inizio marzo era già considerato un valore di volatilità alta se confrontata con il precedente periodo.

Tutto quello che è accaduto dopo marzo ha completamente rivoluzionato i parametri di questo indice.

È sufficiente vedere questo grafico:

Future sul CL di maggio (CLH20) e OVX
Grafico 1. Future sul CL di maggio (CLH20) e OVX

Questo ci fa comprendere che quando abbiamo a che fare con la volatilità non ci sono limiti a ciò che può accadere.

Un’ennesima dimostrazione, sempre visibile sullo stesso grafico, è il valore future sul CL di maggio (CLH20) che ha toccato un valore di -39$ alla sua scadenza, la prima volta nella storia che si assiste ad una quotazione sotto zero di un Future!

Come sfruttare OVX a nostro favore

Come trader, l’abilità che dobbiamo avere, è cogliere le opportunità che il mercato ci offre in quel determinato momento.

Ora interpretiamo l’indice OVX, cosa ci sta dicendo? Che finché permane questa situazione di così elevata volatilità sul mercato del petrolio le opzioni del Crude Oil avranno un premio molto elevato.

Come sfruttare l’alta volatilità sul future del Crude Oil

Qui sotto ti riporto un esempio di come sfruttare questa alta volatilità sul future del petrolio. 

Come sfruttare l'alta volatilità del petrolio
Immagine 1. Come sfruttare l’alta volatilità sul future del petrolio

Sopra è rappresentata la option chain del Future CL del WTI.

Come è possibile notare, in questo caso, abbiamo venduto due giorni prima della scadenza, che avviene il 24/04/20, 6 opzioni PUT con ultimo strike 2.5 disponibile alla quotazione di 0.3 grazie all’alta volatilità segnalata da OVX.

Il sottostante dell’operazione è il Future di Giugno CLM20 con Last Trading Date del 19/05/20 che quotava nell’intorno di 11, quindi ben lontani dai valori di strike 2.5.

L’alta volatilità, segnalata dall’indice OVX, ci ha fornito il perfetto timing per entrare nell’operazione in un momento in cui i premi erano molto alti come valore.

Quando poi l’indice OVX è repentinamente sceso, ci ha dato il corretto momento per chiuderla.

Nel giro di meno di 7 ore ho potuto già incassare l’80% di tutto il premio dell’operazione grazie ad una diminuzione repentina della volatilità e al fortissimo decadimento temporale, avendo una opzione prossima alla scadenza.

Immagine 2. Esempio operativo con OVX
Immagine 2. Esempio operativo con OVX

Tutto questo è presentato solo a scopo dimostrativo per far comprendere quanto è produttivo monitorare la volatilità, nel caso specifico OVX, in condizione di mercato particolari come queste.

Quando abbiamo alta volatilità sui mercati il modo migliore per sfruttare le eventuali opportunità è operare a brevissimo termine, magari nell’intraday.

Questo tipo di operatività che potremo definire “mordi e fuggi” è consigliabile per tutelarci da eventi inaspettati che il mercato potrebbe riservarci su periodi di tempo più lunghi o nell’overnight.

Conclusioni

Questa operazione, presa ad esempio, ci deve far comprendere come con l’alta volatilità si possono cogliere delle opportunità uniche.

Monitorare l’indice OVX in queste condizioni di mercato può darci il timing corretto per entrare ed uscire correttamente dal mercato cosi da cogliere delle occasioni molto proficue.

D’altronde non dobbiamo mai dimenticarci di commisurare il rischio in base al capitale a nostra disposizione valutando sempre un corretto money management.

*Le strategie proposte sono solo a scopo educativo e da testare su piattaforma DEMO o simulata. 

PS: Se desideri saperne di più sul mondo delle commodity, a questo link puoi scaricare gratuitamente in pdf la guida dalla A alla Z per il Trading in Materie Prime. 

NUOVE STRATEGIE DI TRADING

pensate per te e da testare su piattaforma DEMO

Giovanni Bellini
  • 3 Posts
  • 0 Comments
Attratto dall’analisi degli aspetti più tecnici di tutto ciò che ci circonda e con un'innata propensione verso il bisogno di libertà, ha trovato nel trading l’equilibrio da sempre ricercato.