in

Come investire in Oro sui mercati

oro

Oro: con chi abbiamo a che fare

Se per molti investitori l’oro è un bene rifugio, io credo che ci siano buone opportunità di profitto anche sulle opzioni. 

L’oro, come la maggior parte delle materie prime e dei metalli preziosi, viene scambiato sui mercati finanziari ed è, quindi, soggetto alle normali regole di domanda e offerta.

Principalmente viene utilizzato come bene rifugio, proprio come il mattone, ovvero un bene cercato dagli investitori quando i normali investimenti non rendono più oppure in situazioni di crisi o crollo del mercato.

La regola d’oro

Quando i mercati scendono la quotazione dell’oro tende a salire.

Questo meccanismo ha sempre avuto riscontro nel passato, ma qui vorrei mostrarti una piccola anomalia di questo meccanismo che possiamo sfruttare.

Cosa succede se…

Andiamo a vedere il grafico dell’oro attraverso il suo ETF, il GLD.

oro grafico quotazioni ETF GLD

Compariamola adesso con il grafico di SPY, ETF dell’S&P500, l’indice azionario più importante degli Stati Uniti.

oro e s&p500 ETF quotazione

Adesso confrontiamo i due grafici del periodo gennaio/febbraio 2016 per notare come, a fronte di una discesa dell’indice azionario del 12%, l’oro abbia aumentato il suo valore di circa il 20%.

Fino a qui tutto bene, i mercati scendono e gli investitori vanno a rifugiarsi nell’oro. Tutto come da copione.

Ora però osserviamo da vicino l’anomalia che ti dicevo. Nei mesi successivi, nonostante ci si stata un’importante ripresa del mercato azionario, l’oro non si è deprezzato come da attese, anzi ha continuato a salire gradualmente.

Questo ci indica che gli investitori non hanno disinvestito dal bene rifugio. Probabilmente non si sentono sicuri nell’abbandonarlo, ributtandosi in investimenti che generalmente pagano di più ma sono anche più rischiosi.

Partendo da questo spunto la situazione attuale ci dice che l’oro è molto forte e che se il mercato dovesse scendere potrebbe rinforzarsi ancora di più.

 

Come trasformare queste informazioni in soldi?

Attraverso le opzioni!

Se ancora non conoscete le basi di questo strumento non preoccupatevi, qui troverete tante informazioni utili e gratuite per poter iniziare a investire.

Guardiamo quali soluzioni ci troviamo davanti.

La soluzione più aggressiva è quella di andare direzionale sul mercato, cioè acquistare un’opzione di tipo call, strike 127 scadenza 18 novembre per la quale il mercato ci chiede circa 300$. Investendo 300$ il ritorno è potenzialmente molto elevato, tuttavia se vogliamo essere realistici, e forse un po’ pessimisti, possiamo dire che il profitto si aggira intorno al 20-25%.

In alternativa possiamo fare una strategia meno aggressiva e non direzionale andando a vendere un’opzione di tipo put strike 121 acquistando un’opzione di tipo put strike 119 a copertura. Con questa soluzione otteniamo 25$ di premio a fronte di un margine richiesto di 175$ per ogni contratto investito, in pratica il 14,2% in meno di 60 giorni. Con questa soluzione la possibilità di ottenere questo profitto è circa dell’80%.

Qual è l’investimento in oro migliore?

La risposta giusta è confrontarsi. Ci sono dubbi, domande ma se c’è anche la possibilità di parlarne con chi queste decisioni le prende tutti i giorni la soluzione non sarà più così difficile da individuare. 

Parleremo di opzioni con una solida community di trader che ogni giorno si aiuta a vicenda per vivere il mondo degli investimenti con tranquillità, divertendosi e cooperando tenendo fede al motto “l’unione fa la forza”.

 

Scritto da Andrea Arnesano

Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.

paura del trading

Paura di fare trading: come superarla

juventus

Dinamo Zagabria – Juventus