Oro ed Euro: la mia analisi

oro

Ben ritrovati a tutti!

Io, l’oro e l’euro. Con questo gioco di parole voglio porre l’attenzione su quello che sta succedendo sull’Oro e sull’ Euro negli ultimi mesi.

ORO e EURO: quel’è la situazione attuale?

Ovviamente quando parlo di Euro lo intendo sempre in correlazione col Dollaro.

Da un punto di vista storico l’ Oro ha sempre avuto una funzione di protezione in caso di forti ribassi del mercato. Tuttavia negli ultimi anni questa funzione sembra essersi persa.

Infatti guardando i grafici si può ben notare come l’oro abbia dei forti rimbalzi nel momento in cui effettivamente il mercato ritraccia, tuttavia appena la situazione si stabilizza ognuno va per la sua strada.

Nell’ultimo anno la correlazione più forte è sicuramente quella tra l’oro ed il Dollaro, infatti ad un apprezzamento della moneta statunitense corrisponde sempre un deprezzamento del metallo.

Anche se sembra banale questa informazione ci serve per diversificare sempre meglio il nostro portafoglio, infatti nel trading club abbiamo fatto vedere come da una correlazione di questo tipo si possa guadagnare molto bene. Nella fattispecie circa 500$ con un piccolo conto.

L’ importante però è sempre il timing di ingresso nelle posizioni e saper giocare con le scadenze delle varie opzioni.

Per quanto riguarda la situazione nel dettaglio l’Euro-Dollaro e l’oro hanno subito pesanti ribassi.

In particolare l’Oro si trova ai minimi degli ultimi anni, mentre l’Euro pur avendo toccato la quota di 1,06 non è andata a prendere la soglia di 1,0450 che rappresenta il minimo storico.

eur.usd

 

Anzi il titolo proprio dopo le minutes della FED sembra che stia trovando la forza di ripartire al rialzo sopra quota 1,0750.

In termini generali l’Oro sembra essere un po’ più debole dell’Euro ma per avere una situazione più chiara bisogna sicuramente aspettare prima il 4 Dicembre con i Non Farm Payrolls in quanto se il dato dovesse essere positivo è lecito aspettarsi, finalmente, un rialzo dei tassi.

In soldoni se avete posizioni a mercato “pericolose” ovvero con opzioni vendute il mio consiglio è quello di chiuderle entro tale data, a meno che non abbiate scelto degli strike estremamente OTM.

Per mettere delle nuove posizioni invece conviene aspettare la seconda metà di dicembre quando i dati sui tassi di interesse saranno già stati annunciati.

Andrea Arnesano
  • 95 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.