Opzioni: ci aspettiamo un autunno caldo

opzioni

Ben ritrovati a tutti!

Quello che si prospetta è un autunno decisamente caldo, come se l’estate fosse stata particolarmente fresca quest’anno.

Dopo il lunedì nero del 24 Agosto i mercati sembravano, già nei giorni seguenti, avere la forza di reagire per riprendere i valori dei mesi passati, un pò come era successo durante l’Ottobre dell’anno passato.

Le due situazioni tuttavia non sembrano analoghe per diversi motivi.

1. Il crollo del colosso Cinese. Certo passare da una crescita del 7% ad una del 5% non è un vero e proprio crollo, ma rappresenta quanto meno una presa di coscienza sul come dovrebbe crescere un paese come la Cina. I mercati hanno dimostrato che hanno sempre ragione, e che non si può costringere la gente a comprare perchè comunque sia la verità viene sempre a galla.

2. La Grecia. Anche il paese ellenico ci ha messo del suo per movimentare la situazione in atto e come se non bastasse tra poco si tornerà alle urne e se fino a poco fa Tsipras sembrava avere una maggioranza indissolubile adesso la situazione si fa un pò più incerta dopo le dimissioni di quest’ultimo.

3. Tassi di Interesse in USA. Fino a poche settimane fa sembrava indiscutibile il fatto che la FED avrebbe alzato i tassi di interesse dato che i dati macroeconomici quali PIL e disoccupazione hanno raggiunto livelli più che soddisfacenti. Tuttavia dopo il collasso della Cina si potrebbe posporre ancora di qualche mese questa decisione. Certo in questo modo si guadagnerebbe qualche mese di tempo, ma sinceramente non credo che i mercati reagirebbero bene anche a questo immobilismo.

4. Il Quantitative Easing. La BCE molto probabilmente aumenterà ancora il proprio piano messo in atto alcuni mesi fa per sostenere l’ economia Europea per mantenere il valore dell’ Euro basso, quindi anche su questo fronte sarà possibile vedere dei movimenti piuttosto violenti.

5. Volatilità alta. Guardando il grafico dell’Etf del VIX (Ticker: VXX), possiamo notare come dopo il Lunedì nero, nonostante il recupero della borsa americana, il livello di volatilità sia rimasto estremamente alto, a conferma del nervosismo dei mercati.

 

 

opzioni

Grafico VXX, 6 mesi candele giornaliere

 

A questo punto cosa dobbiamo fare mi chiederete?

Cercare di evitare la vendita di opzioni Put su SPY, QQQ, ES, NQ, IWM, RUT e tutto ciò che è comunque correlato ai mercati USA è sicuramente la prima mossa da fare.

Secondariamente se già vi trovate con posizioni in essere su questi mercati potete proteggervi acquistando opzioni Call sull’oro. Se lavorate con gli Etf il ticker è il GLD, se lavorate con il future il ticker è GC.

In generale comunque sia cerchiamo di aspettare in questo periodo e di fare poche operazioni diversificando il più possibile.

Quindi contro il nostro interesse vi invitiamo a restare un momento alla porta.

Per quanto mi riguarda, grazie agli anni di esperienza con le opzioni e non solo ed alla possibilità di collaborare con tanti top trader, questo è un momento bellissimo per lavorare sui mercati.

All’interno del Trading Club andremo proprio a vedere come sfruttare a nostro vantaggio queste situazioni di alta volatilità sui mercati, non solo con le opzioni, ma con tutti gli strumenti che il mercato ci offre.

Andrea Arnesano
  • 95 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.