News macro: una settimana a velocità alterne

news macro

Siamo reduci dall’importante dato sui Non-farm Payrolls per cui aspettiamoci una settimana regolata, almeno per la prima parte, dalla volatilità residua.

Seconda parte di settimana invece focalizzata su alcuni meeting, quindi non eventi ufficiali (attenzione agli orari che potrebbero variare), di alcuni presidenti delle banche centrali.

NEWS MACRO: si riparte con calma

LUNEDÌ: specchio del venerdì

Nessuna news importante di sorta, il mercato vivrà ancora dei movimenti e della volatilità derivanti dai Non-farm Payrolls.

 

MARTEDÌ: prendiamoci una pausa

A parte alcuni dati minori di poca importanza la giornata di martedì non riserva sorprese. Utilizziamola per prenderci una pausa e prepararci ad appuntamenti più importanti.

 

MERCOLEDÌ: tre dati interessanti

Alle ore 10:30 verrà rilasciato il dato sulla produzione manifatturiera inglese.

Nel pomeriggio, alle 16:00, ci sarà l’appuntamento con un nuovo discorso della presidente Fed Yellen. Attenzione alle possibili e probabili ripercussioni sulla volatilità del mercato.

Alle 16:30, attenzione ai dati sulle scorte del petrolio.

 

GIOVEDÌ: ancora Yellen

Importante ricordare la chiusura del mercato giapponese per festività.

Alle 16:00 toccherà di nuovo alla Yellen infiammare i mercati. Come già detto, attenzione a questi eventi non ufficiali che potrebbero variare orario fino all’ultimo momento.

 

VENERDÌ: tra Europa e America

La giornata inizia subito con il dato sul Preliminary GDP tedesco previsto per le 8:00. Ovvia l’importanza di questo dato visto il peso dell’economia della Germania nell’area euro.

Nel pomeriggio alle 14:30, seguiranno gli importanti dati sui consumi americani (Core retail sales e Retail sales) sempre da considerare con attenzione.

 

 

 


 

GLOSSARIO

Produzione Manifatturiera (GBP)

Cosa misura: Variazione del valore netto dell’inflazione totale dell’output prodotto dai produttori          

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: Rilasciato mensilmente, 40 giorni dopo la fine del mese.

Perché è importante per i traders: Si tratta di un indicatore importante della salute economica. La produzione reagisce rapidamente agli alti e bassi del ciclo economico ed è correlata con le condizioni di consumo; come i livelli di occupazione e guadagni.

 

Crude Oil Inventories (USD)

Cosa misura: Indice di diffusione basato sulle interviste ai responsabili acquisti nel settore delle costruzioni.                    

Frequenza: Rilasciato settimanalmente, 4 giorni dopo la fine della settimana considerata.

Perché è importante per i traders: Influenza il prezzo dei prodotti petroliferi ma anche l’inflazione e la crescita delle industrie che utilizzano il petrolio come materia prima.

 

German Preliminary GDP (EUR)

Cosa misura: Variazione del valore aggiustato per l’inflazione di tutti i beni e servizi prodotti dall’economia        

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: Rilasciato trimestralmente, 40 giorni dopo la fine del trimestre.

Perché è importante per i traders: È la più ampia misura dell’attività economica e l’indicatore primario della salute dell’economia di un paese.

 

Retail Sales (USD)

Cosa misura: Variazione del valore totale delle vendite al dettaglio.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: Rilasciato mensilmente, circa 13 giorni dopo la fine del mese considerato.

Perché è importante per i traders: È l’indicatore primario della spesa dei consumatori, la quale rappresenta la maggioranza dei dell’attività economica complessiva.

Matteo Anelli
  • 88 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.