News giugno: dalla calma alla tempesta

OPEC

La settimana appena finita ci lascia in dote importanti notizie soprattutto riguardanti il settore americano, dove tutti i dati sono stati rivisti in crescita.

Mese di Giugno caratterizzato da Opec e Banca Centrale Europea 

Un inizio settimana scarno di notizie per poi aumentare drasticamente nella parte finale

LUNEDÌ

Festa in America e Uk.

Attenzione alla scarsa volatilità dei mercati.

MARTEDÌ

Ci confrontiamo con il GDP canadese alle ore 14.30.

Nel pomeriggio alle 16.00 con il CB consumer Confidance americano. 

MERCOLEDÌ

Come ogni inizio del mese abbiamo a disposizione i primi dati sul settore manifatturiero. Alla mattina alle ore 10.30 ci saranno i dati sul settore inglese e alle 16.00 su quello americano.

GIOVEDÌ

Giornata tosta, con una serie di eventi da segnare in rosso sul calendario. Per tutto l’arco della giornata avremo il meeting dell’ OPEC che avrà molta influenza sul petrolio e sui mercati in generale. 

Sarà inoltre la giornata della riunione dell Banca Centrale Europea e quindi di Mario Draghi, non ci si attendono importanti novità, ma essendo la riunione del trimestre ci potrebbero essere delle nuove revisioni.

VENERDÌ

All’ insegna dei No Farm Payroll alle ore 14.30


 

GLOSSARIO

GDP

Cosa misura: variazione del valore dell’inflazione di tutti i beni e servizi prodotti.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

 Perché è importante per i trade: misura l’attività economica ed è indicatore primario della salute dell’ economia. 

CB CONSUMER CONFIDENCE

Cosa misura: livello di un indice in base alle famiglie intervistate.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Perché è importante per i trade: la fiducia finanziaria è un indicatore che anticipa la spesa dei consumatori e rappresenta quindi la maggioranza dell’attività economica.

MANIFACTURING PMI GBP

Cosa misura: livello di un indice basato sulle interviste nel settore della produzione.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

 Perché è importante per i trade: indicatore importante per la salute economica in quanto le imprese reagiscono molto rapidamente alle condizioni di mercato.

ISM MANIFACTURING PMI USD

Cosa misura: Livello di un indice basato sulle interviste nel settore della produzione.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: mensile, il primo giorno lavorativo dopo la fine del mese.

Perché è importante per i trade: indicatore importante per la salute economica in quanto le imprese reagiscono molto rapidamente alle condizioni di mercato

OPEC MEETINGS

Cosa misura: organizzazione dei paesi esportatori del petrolio che misura la stabilità del mercato del greggio.

Frequenza: due volte all’ anno. 

 Perché è importante per i trade: le nazioni dell’ OPEC rappresentano circa il 40% della fornitura mondiale di petrolio e ne controllano l’offerta.

ECB PRESS CONFERENCE

Cosa misura: Gli effetti del discorso del Presidente Mario Draghi e del Vice Presidente.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: otto volte all’ anno. 

 Perché è importante per i trade: metodo principale della BCE che utilizza per comunicare agli investitori i cambiamenti in materia di politica monetaria.

NO FARM EMPLOYMENT CHANGE

Cosa misura: livello di un indice basato sui responsabili degli acquisti presi in esami, esclusa la produzione industriale.

Effetti sulla valuta: Attuale > Previsione = buono per la valuta. 

Frequenza: mensile il terzo giorno lavorativo successivo alla fine del mese.

Perché è importante per i trade: indicatore importante per la salute economica in quanto le imprese reagiscono molto rapidamente alle condizioni di mercato.

 

Matteo Anelli
  • 94 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.