Modello 730: dichiarazione precompilata e fai da te

Come compilare il Modello 730 se si sceglie la dichiarazione precompilata e “fai da te”: cose da sapere e errori da evitare

Le dichiarazioni fai da te sono in notevole aumento. Lo conferma anche l’autorevole quotidiano il Sole 24 Ore. Attenzione però! Fare la dichiarazione dei redditi precompilata non è sempre così facile. Spesso conviene affidarsi alla consulenza di un esperto in materia fiscale per evitare di commettere errori o di dimenticare di inserire spese detraibili.

Quando si sceglie il “fai-da-te” è bene non fidarsi e controllare quali dati sono stati inseriti dall’Agenzia delle Entrate all’interno del modello 730/2019. Come?

Ti suggerisco 5 piccoli accorgimenti per evitare gli errori più comuni quando si fa il 730.

 

5 errori comuni quando si compila il Modello 730

 

  1. Non fidarti ciecamente del Fisco

Quando scegli la dichiarazione precompilata è bene controllare tutto con attenzione, perché non è raro trovare errori anche grossolani da parte dell’Agenzia dell’Entrate.

Poni particolare attenzione alle spese detraibili: spese mediche, spese per ristrutturazioni e interessi passivi del mutuo

  1. Leggi con attenzione le istruzioni alla compilazione del Modello 730

Se sei convinto di riuscire a compilare da solo il tuo 730 è bene leggere punto per punto il fascicolo delle istruzioni.

Se hai dei dubbi rivolgiti ad un consulente o CAF. Fare la dichiarazione dei redditi non è cosa da tutti.

  1. Conserva tutti i documenti giustificativi delle spese detraibili

Fatture, scontrini e ricevute potranno essere richieste in caso di controllo dell’Agenzia delle Entrate per verificare l’effettiva spettanza delle agevolazioni fiscali

  1. Hai commesso errori ma te ne sei accorto troppo tardi?

Cosa fare in caso di un Modello 730 sbagliato o in presenza di eventuali errori? È possibile correggerli? Se si, come correggere un 730 erroneamente compilato?

Per prima cosa: niente Panico! Se hai già inviato il 730 e ti sei accorto di aver commesso errori, non ci sono problemi. Puoi sempre correggere autonomamente la tua dichiarazione dei redditi precompilata. Come fare? Ti basta annullare la dichiarazione precedentemente inviata, ossia il 730 precompilato sbagliato, ed inviare il modello corretto. Attenzione, se sbagli una seconda volta dovrai rivolgerti ad un professionista o ad un CAF e presentare un 730 integrativo.

  1. Ricordati le scadenze

Se devi correggere il 730 devi sapere che ci sono 2 scadenze da ricordare:

  • 25 ottobre 2019: termine ultimo per inviare il 730 integrativo se la correzione comporta un’imposta invariata
  • 30 settembre 2019 negli altri casi.

Vuoi fare chiarezza sulla tua posizione fiscale?

Gli ottimizzatori di Alpha4All sono a tua disposizione

Ilenia Cerri
  • 33 Posts
  • 0 Comments
Forte della sua esperienza in uno studio internazionale di consulenza fiscale, Ilenia aiuta investitori e imprenditori a potenziare il proprio business. Specializzata in Contabilità e Fiscalità nazionale e internazionale, è iscritta all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili dal 2003.