Legge salva suicidi 3/2012 e sovraindebitamento

Legge salva suicidi 3/2012 per uscire dal sovraindebitamento – Sommario

  • La Legge “salva suicidi” 3/2012 aiuta il debitore onesto ad uscire dal sovraindebitamento.
  • Il sovraindebitamento è la condizione in cui le entrate non permettono di pagare i debiti contratti.
  • Esiste una soluzione al sovraindebitamento per tutti i debitori onesti.
  • Non tutti i debitori possono accedere alla procedura di sovraindebitamento.
  • Non tutti i debiti possono essere sanati.
  • È possibile liberarsi dai debiti anche se non si ha nulla da offrire.

Legge salva suicidi 3/2012: come uscire da debiti insostenibili? 

In questi giorni si parla del caso della ex Miss Italia Cristina Chiabotto indebitata con il fisco per 2,5 milioni di euro. A riguardo, la showgirl Torinese ha dichiarato: mi sono fidata della gente sbagliata.

Non è il primo caso salito alla ribalta. E non sarà di certo l’ultimo. Come successo a molti personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, oltre che a gente comune, la Chiabotto è stata mal consigliata dai propri consulenti in cui riponeva piena fiducia.

Purtroppo può accadere. Tuttavia, bisogna sapere che la soluzione per uscire da questa situazione esiste. Si tratta della Legge salva suicidi 3/2012, a cui ha fatto ricorso anche Cristina Chiabotto. 

Finalmente in Italia esiste una legge di civiltà che aiuta il debitore onesto ad uscire dalla situazione di sovraindebitamento.

Indebitamento e fisco: perché è importante educarsi?

Fermati per un momento a riflettere. E’ fondamentale porti questa domanda per evitare di passare dal semplice indebitamento al sovraindebitamento, compromettendo ogni aspetto della tua vita.

Educarti permette infatti di evitare di fidarsi ciecamente di persone e/o consulenti che in realtà non sono in grado di darci buoni consigli. In altre parole, ci permette di non cadere vittima delle truffe o inganni

Si tratta quindi di vincere la pigrizia, uscire dalla propria zona di comfort e mettere in atto un processo volto a modificare le nostre abitudini.

Che cos’è il sovraindebitamento?

Il sovraindebitamento è la condizione in cui vengono a trovarsi tutti coloro (consumatori, piccoli imprenditori, professionisti, lavoratori autonomi) non riescono più a far fronte i propri debiti, nemmeno cambiando il proprio tenore di vita.

Quali sono i motivi del sovraindebitamento?

All’origine del sovraindebitamento ci possono essere differenti cause: 

  • cambiamento della situazione economica rispetto al momento in cui è stato richiesto un prestito;
  • perdita del lavoro
  • fatture che non sono state pagate;
  • spese impreviste;
  • molte altre.

In tutti questi casi accade che dal semplice indebitamento ti ritrovi sovraindebitato. Di conseguenza, non sarai più in grado di coprire le tue uscite mensili.

Legge salva suicidi 3/2012

Esiste una soluzione al sovraindebitamento? Si, la Legge 3/2012, detta anche “salva suicidi”. Ora inglobata in un’apposita sezione del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza come “liquidazione controllata del sovraindebitamento”, questa legge “salva suicidi” ha l’obiettivo di risolvere una situazione debitoria, considerando le reali possibilità di ripagare i creditori e garantendo allo stesso tempo una dignitosa sussistenza per il debitore e la propria famiglia. 

Legge salva suicidi 3/2012: quali sono gli step per attivare la procedura?

Il debitore in difficoltà, con l’aiuto di professionisti esperti deve formulare una proposta per la ristrutturazione dei debiti. Esistono tre procedure tra cui scegliere:

  • il piano del consumatore, pensato solo per i consumatori;
  • l’accordo con i creditori, che può essere applicato da imprese e professionisti;
  • la liquidazione del patrimonio, con il quale il debitore mette a disposizione tutto il suo patrimonio a favore dei creditori.

Chi non può accedere alla legge salva suicidi 3/2012 o legge sul sovraindebitamento?

La proposta non è ammissibile se il debitore:

  • è sottoposto a procedure concorsuali;
  • nei cinque anni precedenti ha già fatto ricorso alla Legge salva suicidi 3/2012;
  • ha avuto un esito negativo in una procedura precedente per condotte a lui imputabili.

Chi può accedere alla legge sul sovraindebitamento?

Possono accedere alla procedura tutti i soggetti cosiddetti non fallibili, ossia:

  • gli enti non commerciali, ad esempio le associazioni di volontariato, le onlus, le associazioni sportive o non governative;
  • gli eredi di un imprenditore defunto;
  • le imprese agricole;
  • le start-up innovative;
  • gli enti pubblici;
  • le imprese commerciali più piccole “sotto soglia”.

Quali debiti possono essere sanati?

E’ possibile ottenere la cancellazione totale dei debiti e ripartire da zero. Si possono stralciare i debiti con le banche, le finanziarie e con l’Agenzia Entrate Riscossione (ex Equitalia).

E’ possibile liberarsi dai debiti senza pagare i creditori?

La nuova legge sul sovraindebitamento prevede la cancellazione dei debiti anche senza pagamento dei creditori, una sorta di liberatoria “a zero incassi”. 

Tale possibilità però può essere sfruttata solo una volta nell’arco della propria vita.

Vuoi fare chiarezza sulla tua posizione fiscale?

Prenota la tua coaching su misura con la nostra Dott.ssa Commercialista.

Ilenia Cerri
  • 37 Posts
  • 0 Comments
Forte della sua esperienza in uno studio internazionale di consulenza fiscale, Ilenia aiuta investitori e imprenditori a potenziare il proprio business. Specializzata in Contabilità e Fiscalità nazionale e internazionale, è iscritta all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili dal 2003.