News: le più importanti per il tuo trading

A partire da questa settimana vogliamo coinvolgerti maggiormente nello studio delle news macroeconomiche che muovo il mercato valutario e non solo. Per questo motivo in un’unico appuntamento settimanale (con eventuale update se necessari) parleremo delle notizie con un impatto maggiore sul mercato, senza noiosi elenchi giornalieri. 

DOLLARO AUSTRALIANO: nessun cambiamento in vista

La settimana corrente inizia in maniere cauta con un lunedì ed un martedì che non offrono spunti particolarmente interessanti ma voglio comunque fare un riferimento al dato sul tasso d’interesse australiano che verrà rilasciato nella notte tra oggi e domani alle 4:30 del mattino. Le previsioni sono per un mantenimento dei tassi attuali al 2% ma come sempre in questi casi, assisteremo ad un aumento della volatilità anche se limitato.

 

UN MERCOLEDI’ DA LEONI: 3 conferenze stampa da non perdere

Il prossimo 4 Novembre saremo destinati a ballare a cause delle 3 importanti conferenze stampa della giornata.

Si inizia alle 10:00 con la conferenza stampa di Mario Draghi a cui seguirà il discorso del presidente della Fed Yellen alle 16:00.

L’ultimo appuntamento della giornata sarà con il membro FOMC Dudley della Fed di New York, elemento di spessore che spesso ha il potere di influenzare il mercato a breve termine.

 

NEWS INGHILTERRA: attenzione al tasso d’interesse

Giovedì saremo nel pieno delle news macroeconomiche più importanti a partire dal primo pomeriggio.

Alle ore 13:00 verrà rilasciato il dato sul tasso d’interesse che presumibilmente rimarrà invariato a 0,5%. Il fattore su cui voglio farti concentrare è la votazione del  Monetary Policy Committee che voterà sulla futura politica monetaria. Il voto è diviso in 3 sezioni x-x-x: la prima esprime i votanti a favore di un innalzamento dei tassi, la seconda esprime i votanti a favore di un ribasso e la terza esprimere la volontà di mantenere i tassi inalterati. La previsione è per 1-0-8 e al momento non ci sono i presupposti per un cambiamento ma è bene mantenere alta l’attenzione su questo dato perché per il 2016 bisogna aspettarsi che i membri favorevoli ad un innalzamento aumenteranno e sulla sterlina la volatilità aumenterà.

Dall’altra parte dell’oceano, attenzione agli Stati Uniti perché verrà rilasciato il dato relativo alle richieste di disoccupazione (Unemployment Claims) delle 14:30. La previsione è di 263K.

 

VENERDI’: occhi agli States

Ultimo giorno della settimana ma il più importante da considerare. 

Alle 14:30 verranno rilasciati due dati molto importanti: 

Non Farm-payrolls, con previsione a 179K;

Unemployment rate, con previsione 5,1%;

Entrambi i dati sono da considerarsi come i più importanti della settimana e di consegue la volatilità potrebbe aumentare in maniera esponenziale..

Matteo Anelli
  • 94 Posts
  • 4 Comments
Analista e Top Trader in Commodity Spread, scrive di commodities e anima quotidianamente il Trading Club Multiday.