La finanza è un videogioco? No, però ci si può investire!

ETF videogioco

È nato il primo ETF sui videogiochi

Sembrano ormai lontani anni luce i tempi di Pac Man e della prima Playstation…

Negli ultimi 30 anni il mondo di videogiochi e delle console ha subito un’immensa evoluzione, a braccetto con l’esplosione della tecnologia.

Quello che inizialmente sembrava un settore destinato a giovani e nerd è ora un business stimato in quasi 100 miliardi di dollari all’anno, che abbraccia tutti e 5 i continenti. Tutto ciò grazie all’evoluzione di internet, alla distribuzione digitale del software, e all’alta definizione di dispositivi fissi e mobili.

I videogiochi in borsa

Da questo brodo primordiale sono nati diversi colossi, alcuni quotati sui mercati asiatici, come NINTENDO, altri nei listini USA, come Activision Blizzard o Nvidia. Quest’ultima non produce direttamente videogame ma è stata una figura primaria nell’espansione del settore in quanto produttrice di schede grafiche per pc e per le principali consolle di gioco.

Con l’avvento degli smartphone, il mondo dei videogame ha subito una profonda mutazione, spostando il target da una tipologia di gioco avanzata ad esperienze di gioco più semplici ma aperte davvero a tutti.

Cambia il formato, cambia la distribuzione, ma non cambiano i profitti: l’industria del videogame, seppur mutata, è ancora estremamente florida e le prospettive per il futuro sembrano belle rosee.

Come investire sui videogiochi?

Come possiamo sfruttare questo trend crescente senza mirare su una sola società e se non abbiamo le capacità di diversificare creando un portafoglio che inglobi diverse realtà?

La finanza ci viene in aiuto con il primo ETF legato alla tecnologia dei videogame!

Il fondo, lanciato da Purefunds, in collaborazione con altre due realtà, mira a creare un riferimento che vada a raggruppare questo mondo.

Secondo Andrew Chanin, CEO di Purefunds, è diventato sempre più importante per un investitore prendere in considerazione queste tematiche, in un settore che sta ridefinendo industrie esistenti e introducendone di nuove.

E a quanto pare il buon Andrew sembra aver ragione:

ETF videogioco GAMR
GAMR – Timeframe 1 anno – Candele giornaliere

Osserviamo più da vicino il titolo (ticker: GAMR), timeframe 1 anno, candele giornaliere: salta subito all’occhio una crescita di oltre il 60%, piuttosto lineare (caratteristica sempre apprezzata dagli investitori di medio/lungo termine) e anche con buoni scambi che lo rendono liquido sia in acquisto che in vendita.

Conclusione

Con i cloud, lo streaming, la realtà aumentata e tutte le nuove tecnologie che vanno a migliorare l’esperienza finale dell’utente, il settore dei videogiochi sarà probabilmente sulla cresta dell’onda ancora per un po’.

L’ETF di Purefunds sembra una buona idea di investimento per il nostro portafoglio. Se vuoi saperne di più sugli ETF, consulta i nostri corsi di trading.

Potrebbe essere questa la miglior partita!

Se sei un appassionato di videogiochi, facci sapere in che tipo di tecnologia investiresti!

  • 21 Posts
  • 0 Comments
Fine analista dati e grande esperto della piattaforma Trader Workstation di Interactive Brokers, è sempre aggiornato sulle ultime news macroeconomiche.