IYR: con le opzioni puoi sbagliare e trarne profitto

IYR

L’operazione pubblicata sul Trading Journal in data 7 Aprile ed ora conclusa può fornire a mio parere diversi spunti didattici sui tangibili vantaggi della vendita di opzioni.

In quella data infatti è stato aperto un Bull put su IYR, etf che replica l’andamento dell’Indice Dow Jones Real Estate; nello specifico sono state vendute opzioni put a strike 73 ed acquistate a copertura opzioni put strike 64, tutte con scadenza 19 Giugno.

IYR: grafico e caratteristiche

IYR - 7 Aprile

 

Le principali caratteristiche che si possono notare sono:

-Trend rialzista;
-Con l’unica eccezione di poche giornate di trading la media a 20 periodi tende a fare da supporto ai prezzi;
-Un’altra possibile zona di supporto può trovarsi in zona 75-76$;
-Volatilità implicita superiore a quella storica;
-Bande di Bollinger capaci di contenere tutti i prezzi degli ultimi mesi.

Applicando i rigorosi criteri di sceltadella vendita di opzioni la scelta è stata quindi quella di vendere opzioni put allo strike 73, un 8% in meno della quotazione di IYR che allora era di 79,4$.

Come sai la vendita di opzioni put implica una visione laterale o rialzista sul sottostante; più infatti il titolo rimane lontano dallo strike venduto più aumentano le possibilità di concludere l’operazione con il massimo profitto.

Sei curioso ora di sapere cosa ha combinato IYR dopo l’entrata in posizione?

-Non è salito;
-No, non ha neanche lateralizzato;

E’ sceso sino a toccare il minimo di periodo a 72,67$ il 10 Giugno.

IYR - 10 Giugno

 

In pratica è successo l’opposto rispetto a quanto ci si poteva ragionevolmente attendere sulla base delle analisi effettuate…Povere put vendute!

In effetti l’operazione è stata chiusa in data 18 Giugno (cioè il giorno prima della scadenza, tra l’altro in diretta durante un webinar) ma non come potresti pensare in perdita, bensi…Con il massimo profitto.

IYR - trade log

 

Naturalmente durante l’operazione il trade è andato in sofferenza con una massima perdita momentanea superiore di circa il 35% al premio incassato ma comunque tale da non fare scattare lo stop loss prefissato; la discesa dei prezzi infatti è stata lenta, mentre abbiamo comunque avuto a favore il passare del tempo e la volatilità che, rispetto all’entrata in posizione, è aumentata solo di un paio di punti percentuali.

La svolta, come puoi anche vedere dal grafico, è avvenuta a pochi giorni dalla scadenza delle opzioni, con il titolo che ha recuperato posizioni allontanandosi dalla per noi critica quota dei 73$, cioè lo strike venduto.

Le opzioni put vendute che sino a qualche giorno prima mostrava una seppur limitata perdita, si sono di conseguenza completamente sgonfiate sino ad arrivare a non avere più valore il giorno prima della scadenza, quando è scattato il take profit.

Ricapitolando:

-Abbiamo aperto l’operazione vendendo put proprio sul massimo di periodo (79,4$) una mossa che, con il senno di poi, si candida seriamente per il premio “peggior entrata in un trade” del mese;
-Usciamo dal’operazione con il titolo a 75$ (quindi ad un prezzo inferiore rispetto all’entrata);
-Per buona parte dei 70 giorni di durata del trade IYR ha continuato a scendere arrivando anche sotto lo strike venduto.

Ebbene nonostante tutte questo caratteristiche decisamente non favorevoli l’operazione ha reso il massimo profitto!

Come puoi ben immaginare nell’intero mondo del trading e degli investimenti è molto raro guadagnare pur sbagliandosi sulla direzione del sottostante; quando succede molto probabilmente è perché si è fatto corretto uso dell’enorme potenzialità offerta dalle opzioni.

[box] PROFITTO OTTENUTO PER CONTRATTO: 36$

RENDIMENTO DEL TRADE RISPETTO ALLO STOP LOSS: 39%

RENDIMENTO DEL TRADE RISPETTO AL MARGINE: 4,2%

DURATA DELL’OPERAZIONE: 70 GIORNI [/box]

  • 324 Posts
  • 3 Comments
Il Team di Assistenza Brokers e Alpha4All ti mettono a disposizione le loro conoscenze su trading e investimenti per farti accelerare sui mercati!