Investire in opzioni: giusto rendimento

investitori

Secondo voi dedicare 1 ora al mercato per ottenere 3€ è un buon rendimento? Dal mio punto di vista assolutamente no. In questo articolo ti mostrerò come sfruttare le opzioni per ottenere un giusto rendimento, dedicando poco tempo al mercato.

Investire in opzioni: dove non andrà il mercato?

 

Quando avevo 18 anni, terminati gli studi superiori, mi servivano disperatamente dei soldi per permettermi il viaggio in giro per l’ Europa che sognavo da sempre, così mi venne proposto di lavorare 10 ore al giorno al bar di una piscina dove mi avrebbero pagato 30€ a giornata.

Considerando che lavoravo dalle 9 alle 19 ecco da dove derivano i 3€ all’ ora. Adesso sembrano una miseria, ma all’ epoca erano, per me, tutti i soldi di questo mondo.

Lo stesso discorso deve valere quando lavoriamo sui mercati finanziari, cercando di renderci conto quando il nostro tempo è ben investito. La maggior parte degli aspiranti trader arriva da lavori dipendenti dove mediamente si guadagnano 10€ l’ora e che hanno un capitale da investire di circa 10000€.

Qui arriva la cosa interessante. A molti di loro guadagnare 400/500€ al mese dedicando ai mercati 2-3 ore a settimane sembra poco.

Questo accade perché i mercati hanno il potere di distorcere la realtà e la nostra percezione del denaro. Quello che nel mondo “reale” sembra tanto, nel mondo degli investimenti finanziari sembra poco, ed è per questo motivo che la maggior parte dei trader perde soldi, perché ragiona con avidità e non come degli investitori che scambiano una parte del loro tempo in cambio del denaro.

Il trader è un commerciante che non fa nient’altro che vendere il suo tempo per acquistare denaro.

Se 15 ore al mese per 450€ sono poche allora perché non ti licenzi anche dall’ attuale lavoro che stai svolgendo visto che ti stà pagando 1/3 ?

Il punto quindi è di stabilire quanto vale il nostro tempo. Io, personalmente, do un valore molto alto al mio tempo libero e, per questo motivo, ho deciso di iniziare a lavorare con le opzioni. Questi derivati sono l’unico strumento che mi permettono di ottenere una rendita costante e tranquilla dedicando non più di 2/3 ore alla settimana ai mercati finanziari.

Infatti le opzioni mi permettono di guadagnare anche senza andare direzionale sui mercati, ovvero senza dire dove secondo me un dato titolo potrebbe arrivare. Con le opzioni guadagniamo anche limitandoci a dire dove secondo noi il mercato non andrà entro una certa data (scadenza dell’opzione).

Facciamo un esempio pratico e semplice per rendere meglio l’idea.

 

investire in opzioni

Grafico di ES, 6 mesi candele giornaliere

 

Come vediamo dal grafico il titolo è in una fase laterale da Luglio ingabbiato nel range di prezzo 2114 – 2193. Andando un po’ più indietro possiamo vedere invece dei minimi dovuti alla Brexit in area 1990.

In virtù di questa situazione potremmo vendere opzioni put a 1950 coprendoci acquistandone una a 1940 con scadenza 15 dicembre.

Per fare questa operazione si incassa un premio di 100$ contro un margine di 800$.

Facendola breve il ritorno sull’ investimento risulta del 12,5% in circa 45 giorni e per ottenere questo “premio” non ce ne importa di dove va l’ S&P 500 da qui al 15 Dicembre. L’importante è che non scenda abbastanza fino ad arrivare a 1950.

E se scende fino a 1900?

Come faccio a coprirmi?

Qual è il massimo rischio?

Per tutte queste domande l’unica cosa da fare è iniziare ad investire il nostro tempo per smettere di guadagnare 10€ l’ ora e puntare a cifre molto più interessanti.

Il mio consiglio è quello di iniziare ad investire su noi stessi partendo da questi semplici video: Opzioni dalla teoria alla pratica

Una volta visti allora anche tu sarai in grado di dare il giusto valore al tuo tempo e generare una rendita costante dedicando ai mercati 2-3 ore a settimana.

 

Andrea Arnesano
  • 94 Posts
  • 8 Comments
Analista e Top Trader in opzioni, gestisce i clienti nella loro operatività sui derivati e anima il Trading Club Multiday.