Investimenti e pigrizia: credenze da sfatare

Investimenti e pigrizia: quali sono le credenze da sfatare – Sommario

  • Solo noi siamo in grado di gestire al meglio i nostri risparmi.
  • Fidandoci solamente di noi stessi, saremo in grado di evitare fregature.
  • Quando si parla di investimenti, esistono diverse credenze comuni che ci precludono diverse opportunità di successo.
  • Grazie all’educazione finanziaria è possibile vincere la pigrizia, superare gli ostacoli mentali e porre le basi per costruire un patrimonio di successo partendo da zero.

Investimenti di successo: educarsi per vincere la pigrizia e gli ostacoli mentali

C’è solo una persona che può gestire con amore, cura e considerazione i tuoi risparmi. Senza ombra di dubbio, tu sei quella persona. In altre parole, devi fidarti solo di te stesso. Come? Prendendo il controllo del tuo denaro e imparando a gestirlo intelligentemente, senza affidarlo a nessuno, lasciandolo quindi nelle tue tasche e non in quelle di altri.

La favola di Pinocchio con i personaggi del “gatto e la volpe” ci mette in guardia fin dalla tenera età da losche figure, le quali ci avvicinano proponendoci l’investimento o l’affare del secolo. A chi non è mai capitato di prendere una fregatura? Oggi, questo vale ancora di più poiché la comunicazione è resa molto più agevole da un crescente uso di internet nonché dai social network.

È molto importante allora non credere alle favole, non fidarsi di persone che non si conosce e soprattutto educarsi. Infatti, come ribadito da Nelson Mandela:

“L’educazione è l’arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo.” 

Mese dell’educazione finanziaria: un’opportunità anche per i più pigri

Ottobre è il mese dell’Educazione Finanziaria (#OttobreEdufin2019), promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria.

Durante questo mese, i cittadini possono accedere a diverse attività e eventi gratuiti, senza scopi di lucro, con l’obiettivo di accrescere le conoscenze di base sulla gestione e programmazione delle risorse finanziarie personali e familiari. Giunto nel 2019 alla seconda edizione, questo mese rappresenta la tua occasione per educarti, vincere la pigrizia e superare gli ostacoli mentali. Ma quali sono?

Nelle prossime righe ti elenco i principali ostacoli mentali, quando si parla di educazione finanziaria e investimenti, e come vincerli.

Non ho tempo per investire

Una delle scuse più comuni è legata alla presunta quantità di tempo richiesta dall’attività d’investimento. Non a caso, spesso si pensa che investire possa portarci via gran parte delle ore preziose che abbiamo a disposizione. In realtà, stiamo commettendo un grosso errore di valutazione. Investire, infatti, non necessita assolutamente una quantità di tempo tale da pregiudicare le nostre attività quotidiane. In particolare, grazie all’avvento di internet e delle nuove tecnologie, l’investimento è diventato ormai a portata di click. In questo modo non soltanto si abbattono i costi di negoziazione ma anche di tempo.

Non ho abbastanza soldi per iniziare ad investire

Credere che investire sia un affare riservato a chi dispone di grandi patrimoni è uno degli sbagli peggiori che possiamo fare. Sfatiamo subito questo mito. Non è vero che per fare soldi occorrono “grandi” soldi. Al contrario, esistono prodotti finanziari accessibili a tutti per poter iniziare a pianificare il nostro futuro.

Non ho le abilità per investire

Uno dei motivi che ci allontana dall’investimento è l’autoconvinzione di non possedere requisti quali abilità e conoscenze. Investire sui mercati finanziari può sembrare apparentemente difficile. In realtà, non bisogna essere Warren Buffett per iniziare a farlo. Bisogna invece vincere la pigrizia ed educarsi.

Investirò tra qualche anno, quando avrò uno stipendio più elevato

Ritardare l’investimento non è una scelta saggia, considerando soprattutto i vantaggi della capitalizzazione composta dei rendimenti. Anticipare l’investimento, non solo richiede un minore sforzo economico, ma consente anche di poter ottenere guadagni più elevati rispetto ad un investimento più cospicuo ma ritardato nel tempo.

Investire è troppo rischioso

Nessuno di noi vuole perdere soldi. Tuttavia, non ci rendiamo conto che lo stiamo già facendo nel momento in cui scegliamo di non investire, parcheggiando quindi i nostri risparmi sul conto corrente. In questo modo l’inflazione potrebbe riservarci spiacevoli sorprese, riducendo il nostro potere d’acquisto in futuro. Se si investe intelligentemente, facendo uso della diversificazione di portafoglio, in un orizzonte temporale di lungo termine, le probabilità di perdere soldi sono notevolmente ridotte.

Come battere la pigrizia per investimenti di successo partendo da zero

Il mondo è ricco di persone che, nonostante tutto, ce l’hanno fatta. Warrent Buffett e George Soros sono i primi in assoluto. Partiti da zero, hanno guadagnato una fortuna. Come hanno fatto? Hanno gestito correttamente il proprio denaro, effettuando investimenti intelligenti.

Vinci la pigrizia ed inizia il tuo cammino verso indipendenza finanziaria!

Se vuoi saperne di più sull’educazione finanziaria e perchè è importante, ecco alcuni miei articoli che ti possono aiutare.

Educa te stesso e migliorati!

Impara a ridurre legalmente il tuo carico fiscale e migliora il tuo rapporto con il fisco.

Ilenia Cerri
  • 37 Posts
  • 0 Comments
Forte della sua esperienza in uno studio internazionale di consulenza fiscale, Ilenia aiuta investitori e imprenditori a potenziare il proprio business. Specializzata in Contabilità e Fiscalità nazionale e internazionale, è iscritta all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili dal 2003.