Future Succo d’arancia: vitamina C per il tuo trading

Future Succo d’arancia: diamo vitamina C al tuo trading – Sommario

  • Il succo d’arancia è una materia prima molto diffusa in tutto il mondo, utilizzata sia nel campo alimentare che in quello farmaceutico.
  • Questa commodity è sicuramente colei che ha avvicinato al mondo del trading migliaia di persone.
  • La domanda e l’offerta sono molto influenzate da diversi fattori.

Future Succo d’Arancia e Eddie Murphy: un classico non solo natalizio

Oggi voglio parlarti di una materia prima, nonché del suo future, molto interessante: il succo d’arancia.

Se non ci sei arrivato subito, ti starai chiedendo cosa c’entri Eddie Murphy con il trading e il succo d’arancia. Beh, sicuramente avrai visto, o perlomeno sentito parlare, del film “Una poltrona per due”, classico dei palinsesti televisivi durante il periodo natalizio. Devi sapere che questa famosissima pellicola vede come protagonista Billie Ray Valentine (Eddie Murphy), il quale, dopo una serie di vicissitudini, si arricchisce eseguendo un’operazione di trading proprio sul succo d’arancia.

È Inutile ribadire l’immenso contributo di questo film a far conoscere e avvicinare molte persone al mondo delle commodity finanziarie.

I fondamentali del succo d’arancia

L’arancia è l’agrume più diffuso al mondo. Questa pianta cresce solo nei climi più caldi, non eccessivamente piovosi e con temperature tra i 13 e i 30 gradi centigradi, e mai sotto i 3. Inoltre, eccessivi venti per periodi di tempo prolungati possono danneggiare la pianta. Infine, questo agrume può raggiungere anche i 12 metri di altezza.

Dalla sua spremitura viene estratto appunto il succo d’arancia, usato come base di molte bevande oltreché per essenze e prodotti farmaceutici.

La possibilità di congelare il succo d’arancia rende il prodotto stesso altamente conservabile, stoccabile e trasportabile via mare.

Produzione mondiale di succo d’arancia

Il maggiore produttore di arance e di succo d’arancia è il Brasile, rappresentando l’80% del mercato totale delle esportazioni. Inoltre, il Brasile insieme agli Stati Uniti produce più del 60% delle arance nel mondo. Il restante 40% invece viene diviso tra Messico, Spagna, India, Italia, Cina, Iran, Egitto ed Indonesia.

Il contratto future del succo d’arancia

Il future sul succo d’arancia fa riferimento al succo concentrato e congelato dal quale ne deriva il nome del contratto FCOJ-A (frozen concentrated orange juice), mentre la sigla del contratto è OJ.

La contrattazione di questo future riguarda principalmente gli operatori del settore delle bevande. È molto importante in quanto sia la produzione sia il consumo sono soggetti a una decisa variabilità che causa, a sua volta, delle forti variazioni di prezzi, le quali, possono essere mitigate attraverso una copertura.

Cosa influenza maggiormente i prezzi?

  • Lato offerta. Malattie delle piante, uragani, variazioni climatiche e tempeste tropicali condizionano sicuramente la produzione di arance.
  • Lato domanda. Stagioni particolarmente calde possono far sì che si verifichi un aumento del consumo del succo d’arancia. Viceversa imposizioni fiscali sulle bevande zuccherate possono condizionare negativamente la richiesta.

Specifiche del contratto

Vediamo insieme nella tabella 1 sottostante quali sono le specifiche del contratto relativo al succo d’arancia.

Tabella 1. Specifiche del contratto future del succo d’arancia
Tabella 1. Specifiche del contratto future del succo d’arancia

Conclusione, non è tutto oro quello che luccica 

La produzione è soggetta ad una forte variabilità. Di conseguenza, esiste la possibilità che si verifichino stagioni con surplus o con deficit molto forti, con immediati impatti sui prezzi, i quali tenderanno a manifestare forti escursioni. Inoltre non è uno dei future più tradati, rendendo il mercato delle contrattazioni del succo d’arancia meno liquido e più “pericoloso”.

Personalmente non mi sono mai soffermato troppo su questa materia prima se non per semplice studio. Nulla vieta però, con le giuste precauzioni e il giusto metodo che solo con il Trading Club puoi imparare e mettere in pratica ogni giorno, di realizzare delle belle operazioni di trading con questa importantissima materia prima sfruttando il Commodity Spread Trading. Infatti, come già detto nel precedente articolo, lo spread trading sulle materie prime aiuta a ridurre fortemente il rischio che deriva dalla volatilità del singolo future.

Mi raccomando! Non mancare all’appuntamento del Trading Club sullo Spread Trading ogni mercoledì alle 21:00. 

PS: Se vuoi sapere quali sono gli altri film da non perdere legati al mondo del trading e da guardare comodamente sul tuo computer, corri subito a leggere l’articolo dedicato sul nostro blog.

WORKSHOP | COMMODITY SPREAD IN PRATICA

Sei pronto a guadagnare il +70% investendo sulla stagionalità?

Alessandro Melis
  • 2 Posts
  • 0 Comments
Desideroso di imparare e migliorarsi costantemente come persona e come trader, ha trovato nel commodity spread trading la chiave di svolta per raggiungere i suoi obiettivi di crescita personale.