Forbes Under 30, classifica: chi sono i top trader e gli innovatori della finanza?

Chi sono i giovani top trader e innovatori della finanza negli Under 30 di Forbes? Quando non sono dietro le quinte del Trading Journal Blog e non sono impegnata in altro, amo addentrarmi nel vasto web in cerca di qualche ispirazione. Proprio recentemente, mentre stavo scrollando la mia bacheca di LinkedIn, ho trovato un articolo molto interessante su Forbes.it, in cui si racchiudevano le migliori giovani menti finanziarie.

Da amante ormai consolidata di classifiche, non ho resistito e ho voluto condividere i risultati.

Per scoprire di chi sto parlando e dove li puoi trovare, non devi fare altro che leggere le prossime righe.

Che cos’è Forbes

Probabilmente già sai di cosa sto parlando. In caso contrario, ora è il tuo momento per rimediare. Forbes è una ben nota rivista statunitense che principalmente si occupa di economia e finanza a frequenza bisettimanale. Ciò che la contraddistingue, contribuendo alla sua popolarità, sono le classifiche, sempre al passo coi tempi e degne di soddisfare gli appetiti anche dei più curiosi come me. Dai dj più pagati al mondo alle 100 aziende quotate più grandi al mondo, dai brand sportivi più ricchi al mondo alle modelle più pagate. Come anticipato, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Forbes Under 30

Oltre alle sopra citate classifiche, è possibile trovare una sezione dedicata ai giovani talenti sotto i trent’anni, denominata appunto Under 30. Selezionati accuratamente dalla rivista, questi sono pronti a rivoluzionare il mondo con alcune delle iniziative più innovative in circolazione.

Vediamo ora chi sono queste giovani promesse secondo il prestigioso magazine.

I top trader e innovatori della finanza Under 30 secondo Forbes

Magdalena Kana

Ventinovenne, Magdalena è vicepresidente di Bain Capital, società statunitense di investimento e che vanta una gestione di oltre 105 miliardi di dollari. Nata in Polonia, inizia la sua carriera presso la società di Boston grazie a una fortunata partecipazione ad un evento organizzato da quest’ultima ad Harvard. Nonostante la giovane età, gioca da sempre un ruolo fondamentale in Bain Capital, prima durante l’investimento in Sundial Brand, venduta successivamente ad Unilever, e attualmente con Virgin Voyages, joint venture tra Virgin Group e la compagnia stessa. Infine. è l’autrice della ben nota newsletter Retales, dedicata al comportamento dei consumatori, ai brand e al futuro del retail. Un motivo per ammirarla ancora di più? Direi senza dubbio la sua determinazione. Infatti, ha contattato ben 270 college statunitensi al fine di ottenere una borsa di studio.

Amber Feng

Così come Magda, anche Amber ha 29 anni. Dal private equity passiamo al fintech. In particolare, parliamo di Stripe, società californiana situata a San Francisco, sviluppatrice di un software che permette a privati e aziende transazioni finanziarie online. Tra i primi 10 dipendenti a entrare nell’azienda, diventata successivamente un colosso del fintech da 35 miliardi di dollari, si è trovata a guidare un team composto da oltre cento persone. Attualmente è al timone della nuova carta di credito aziendale, lanciata a settembre.

Naoki John Yoshida

Anche lui ventinovenne, John inizia come banchiere d’investimento presso Morgan Stanley. Specializzatosi in investimenti in software, prende parte alla board della società Kronos Incorporated. Attualmente è membro del consiglio di amministrazione di Ultimate Software. Dal 2014, dirige la società di private equity Hellman & Friedman.

Paul Gu

Con un background in finanza quantitativa, appena ventenne costruisce le sue prime strategie di trading algoritmico sull’API di Interactive Brokers (IBKR). Co-fondatore e responsabile di prodotto presso Upstart, finanziatore online che assiste le persone a rifinanziare il debito delle carte di credito e valutato 750 milioni di dollari, è alla guida del team di data science.

Adam Leslie

Nonostante i suoi 29 anni, Adam è direttore presso Blackstone Real Estate, parte del gruppo Blackstone e più grande società di private equity a livello mondiale. Più precisamente, si dedica alla ricerca di nuove opportunità e business nei settori degli uffici e delle scienze naturali. Certamente il business degli uffici rappresenta il suo punto di forza per eccellenza, portando ad un’ascesa di Blackstone pari a 2 miliardi di dollari nel mercato di Seattle. Infine, recentemente il suo nome è stato fondamentale in due acquisizioni da 19 miliardi di dollari e 5,5 miliardi di dollari.

Sam Bobley

Sam ha 28 anni ed è co-fondatore e CEO di Ocrolus, startup fintech valutata 100 milioni di euro. Questa società nasce cinque anni fa e usa il machine learning per la lettura di documenti cartacei. Questa tecnologia viene sfruttata da diversi istituti di credito, permettendo alla società di generare entrate per quasi 1 milione di dollari al mese.

Moiz Khan

Ventinovenne, Moiz gestisce investimenti per un valore di un miliardo di dollari presso il fondo d’investimento Palestra Capital (Palestra Capital Management LLC). Con focus su fintech e software verticali, vanta tra le sue ultime operazioni vincenti Fidelity National Information Services e Fleetcor.

Maximilian Fikke

Principal presso la società di private equity BC Partners, in cui lavora dal 2016, Maximilian ha un ruolo fodamentale negli investimenti in software e tecnologia. Il valore? 25 miliardi di dollari. Membro non votante del CDA di NAVEX Global, ha iniziato la sua carriera come Analista in Merrill Lynch.

Eccoci giunti finalmente alla conclusione della lista di Forbes dedicata agli Under 30 più promettenti nel mondo della finanza. Accomunati da menti brillanti, rappresentano sicuramente un’ottima fonte d’ispirazione, e perché no, di motivazione per coetanei o quasi, me inclusa, e non solo. Tuttavia, ho trovato a malincuore un nota negativa. Purtroppo, infatti, non c’è nessuno a sventolare la bandiera Italiana.

Chi ti ha colpito maggiormente? Oppure pensi che abbiano dimenticato qualcuno? Faccelo sapere nei commenti. 

Aumenta i risultati di trading del +50%!

Allena la tua mente secondo la tua tolleranza al rischio.

Serena Corradi
  • 23 Posts
  • 0 Comments
Con una laurea in economia e la passione per la scrittura, ha trovato nel Trading Journal Blog il connubio perfetto per portare l'educazione finanziaria ad un altro livello sul web.