FireEye: è arrivato il momento di comprare?

Oggi facciamo la conoscenza di un titolo che nell’ultimo anno ha perso più del 70% del suo valore e che adesso si muove in un’area di prezzo inferiore a quello di collocamento. Parliamo di FireEye, società americana fondata nel 2004 da Ashar Aziz, che opera nel settore della sicurezza informatica

Siamo di fronte a un’ottima opportunità d’investimento o a un titolo semplicemente in caduta libera?

FireEye: difficoltà nel settore cyber security

I motivi principali per cui la società californiana è passato da $55 a $16 dal giugno 2015 non sono un mistero.

Un calo significativo delle vendite, la forte concorrenza e cambi dirigenziali non hanno giovato e, solo recentemente, la società ha avuto la forza di rimbalzare dai minimi di marzo in area $11, dopo aver respinto diverse offerte di acquisto.

 

fireeye

Eppure FireEye (FEYE) è una “signora” società nel settore della sicurezza informatica con oltre 4500 clienti in 70 paesi ed è la prima ad aver ricevuto la certificazione dal Dipartimento statunitense per la sicurezza interna.

Inoltre le violazioni dei dati personali sono quasi raddoppiate nel 2015 per cui ci si aspetterebbe un mercato florido e una società più che in salute.

Come mai allora FireEye non “sbanca il lunario”?

In primis a causa della concorrenza. Il colosso Cisco (CSCO), negli anni ha acquisito diverse società dedite alla sicurezza informatica fornendogli l’hardware e la possibilità di accedere all’intero parco clienti. Poi ci sono i nuovi concorrenti, come la società produttrice di firewall Palo Alto Networks (PANW) che ovviamente fornisce servizi di prevenzione.

Le conseguenze per FireEye

Prima di tutto un significativo rallentamento delle vendite. Nell’ultimo trimestre le stime di mercato sono state “mancate” di oltre $4 milioni con una crescita annuale del 23%, meno della metà dell’anno precedente in cui la crescita era stata del 53%.

Lo scorso trimestre la società ha mostrato un cashflow negativo di $22,5 milioni rispetto al negativo di $3,2 milioni dell’anno precedente.

Sono dati sicuramente allarmanti visto anche che la compagnia ha già emesso una seconda offerta di azioni e un’offerta per convertire il debito e fare cassa.

A peggiorare le cose ci pensano poi le persone; nel luglio 2015 si è dimesso in maniera inaspettata il CFO Michael Sheridan (in FireEye dal 2011) e nell’ultimo trimestre ha dato le dimissione anche il CEO Dave DeWalt (in FireEye dal 2012). Attualmente la leadership è nelle mani di Kevin Mandia, fondatore di Mandiant che FireEye ha acquisito nel 2014.

3 motivi per acquistare FireEye

In mezzo a tutte queste difficoltà la società sta cercando nuove strade per tornare sulla cresta dell’onda; in primis lavorando per spostare il suo business core dalle applicazioni cloud-based e on-site al FaaS che andrà a diminuire la dipendenza della società dalla vendita dei prodotti aumentando potenzialmente i suoi servizi in abbonamento.

In secondo luogo FireEye rimane una società molto allettante per tutte le big del settore che vogliono consolidare la loro fetta di mercato nella sicurezza informatica.

Infine, FireEye al momento è un investimento tutt’altro che caro e il titolo potrebbe rimbalzare molto velocemente se lo spostamento verso i servizi FaaS dovessero pagare come auspicato.

Conclusioni

FireEye è da comprare? Come sempre non c’è certezza sui mercati finanziari ma se siete investitori che non hanno pura della volatilità potete farci un pensiero. Magari non agendo sul sottostante direttamente ma attraverso opzioni a lungo termine.

Se volete approfondire l’analisi fondamentale del titolo non dimenticate di controllare i dati di bilancio rilasciati alle ultime trimestrali e segnatevi sul calendario che le prossime saranno verso la fine di luglio, inizio agosto. La data non è ancora definita.

 

Il Team di AB
  • 297 Posts
  • 3 Comments
Il Team di Assistenza Brokers e Alpha4All ti mettono a disposizione le loro conoscenze su trading e investimenti per farti accelerare sui mercati!