Dow Jones: febbre di primavera

dow jones

Questa settimana, spinti al rialzo dalla Fed, il Dow Jones e lo S&P 500 hanno ufficialmente spazzato via le perdite accumulate dall’inizio dell’anno. Se il Dow Jones riuscisse a tenere duro fino alla fine del mese, potrebbe ottenere il più grande ritorno trimestrale dal 1933.

DOW JONES: come mai dal 1933

Ma se state aspettando un nuovo salto, potreste restare delusi, questo almeno è quanto afferma il tecnico Rich Ross.

“Credo che il problema stia nel fatto che difficilmente il mercato potrebbe fare meglio di così” ha dichiarato Ross, giovedì scorso, su “Power Lunch”. Il Dow Jones è salito del 12% dal minimo dell’11 febbraio.

Osservando un grafico a time frame breve, Ross ha fatto notare che l’indice ha fatto un doppio minimo, molto simile a quanto già successo nel mese di agosto e settembre. Pattern di questo tipo si formano quando un titolo scende e tocca un minimo, riparte in rialzo, riscende a toccare il minimo precedentemente sperimentato per poi rimbalzare nuovamente.

“In ottobre abbiamo completamente fallito” ha detto Ross. “Ci aspettiamo che risucceda.”

Ross ha riscontrato anche che un massimo distributivo di due anni per gli indici delle blue chip è un segnale abbastanza chiaro che le possibilità di riavere un forte mercato rialzista sono davvero poche.

“Se prendete in considerazione il grafico settimanale, vedrete un mercato rialzista che si è sviluppato per sei anni con due di distribuzione massima”, ha affermato il capo analista tecnico della Evercore ISI. “Penso che questo sia un chiaro segno che ci troviamo di fronte alla conclusione del mercato rialzista.”

dow jones

dow jones

Grafici etf Dow Jones (Ticker: DIA)

 

Questa settimana, il greggio è risalito a pari passo con i diversi mercati, toccando i massimi del 2016, e piazzandosi appena sopra i $40, per la prima volta da dicembre. Se questi guadagni continuassero, sostiene Erin Gibbs della S&P Capital IQ, i titoli potrebbero essere al sicuro.

“Se il greggio rimanesse sopra i $40, potrebbe contribuire alla crescita degli utili”, ha affermato Gibbs giovedì scorso, e ha aggiunto che “la crescita degli utili per il Dow Jones è stimata intorno al 33%”. “Quest’anno promette bene.”

 

Fonte: CNBC

 

Potremmo sfruttare la situazione con un bear call in opzioni vendendo call sopra i massimi:

BEAR CALL scadenza 20 maggio 184/188. Premio circa 40$ e margine circa 400$. ROI 10%

 

 

Non sai come impostare quest’operazione sulla tua piattaforma simulata?

Clicca qui e guarda i nostri interi percorsi, base e avanzato, completamente ad accesso libero sulla TRADER WORKSTATION!

 

Non sai come operare in opzioni?

Clicca qui e impara comodamente le tecniche dei migliori trader di Interactive Brokers con il nostro CORSO DI TRADING in OPZIONI ad accesso libero!

 

Il Team di AB
  • 297 Posts
  • 3 Comments
Il Team di Assistenza Brokers e Alpha4All ti mettono a disposizione le loro conoscenze su trading e investimenti per farti accelerare sui mercati!