Crisi USA – Iran ed effetti sul petrolio: sommario

  • La crisi USA – Iran ad inizio anno, ha portato i giornali a parlare di un’imminente terza guerra mondiale. 
  • L’aspettativa sul prezzo del petrolio (ticker: CL) è positiva per i prossimi mesi
  • Tuttavia, l’andamento del petrolio ora è fortemente volatile.

Crisi USA – Iran: cosa è successo e gli effetti per chi fa trading di una terza guerra mondiale

Il 31 dicembre scorso l’ambasciata americana di Baghdad, in Iraq, è stata assaltata da centinaia di manifestanti. Secondo gli Stati Uniti, il mandante di questo attacco è il Generale Soleimani, un “pezzo grosso” dello scacchiere politico iraniano.

Chiaramente il presidente degli Stati Uniti Donald Trump non ha gradito, portando gli USA a rispondere con l’uccisione di Soleimani, con un drone, il 3 gennaio. Questa replica ha fatto scattare una serie di minacce da parte dell’Iran, che si è sentito fortemente colpito, in quanto Soleimani era una figura istituzionale molto importante. Dall’Iran sono quindi partiti alcuni missili che hanno colpito alcune basi americane, fortunatamente senza mietere vittime secondo quanto riportato da fonti americane.

Lo scenario ha fatto sì che sui giornali si sia parlato di un’imminente terza guerra mondiale. Per fortuna entrambi i Paesi hanno poi indietreggiato, dichiarando di non avere alcun interesse ad avviare una guerra, rinnovando il dialogo.

Perché Trump ha preferito la diplomazia? Il prossimo autunno ci sono le elezioni negli Stati Uniti e una guerra non è evidentemente il biglietto da visita ideale per essere rieletto.

Un possibile conflitto tra USA-Iran lo avevamo già previsto nel corso del Trading Club lo scorso dicembre. Dai un’occhiata al video qui sotto per scoprire di più.

Aspettative future sul petrolio

La mia aspettativa sul prezzo del petrolio (ticker: CL) è positiva per i prossimi mesi. Perché?

  • Il numero di trivelle negli USA è in calo, determinando una minore produzione del bene.
  • Se andiamo avanti nel tempo, la curva forward dei future è in netta backwardation.

Inoltre, non è da dimenticare la recente quotazione della compagnia petrolifera saudita Saudi Aramco sulla borsa di Riyadh, con una offerta pubblica iniziale record del valore di 25,6 miliardi di dollari, la più alta di sempre.

La quotazione di una società di queste dimensioni, la cui capitalizzazione si aggira intorno ai 1800 miliardi di dollari, non può avvenire per evidenti ragioni di opportunità con un prezzo de petrolio basso.

Prezzo del petrolio: come incide un rischio di conflitto

Una guerra, e in generale tutti gli eventi catastrofici, portano incertezza sul mercato e spingono gli investitori a preferire i cosiddetti beni rifugio, come ad esempio l’oro o il petrolio appunto.

Nella malaugurata ipotesi che possa iniziare un conflitto in Medio Oriente, probabilmente la scarsità del bene provocherebbe un’impennata dei prezzi.

Chiaramente noi tutti ci auguriamo che questo non succeda. 

Negli ultimi giorni il prezzo, dopo aver testato il precedente massimo sui 63 dollari, ha ritracciato, rientrando su quota 58 dollari, complici probabilmente i segnali di distensione tra Trump e l’Iran, i quali hanno scongiurato il pericolo di nuove tensioni.

Grafico 1. Crisi USA – Iran ed effetti sul prezzo del petrolio
Grafico 1. Crisi USA – Iran: future del petrolio di febbraio 2020

Rischio di tradare in questo preciso momento storico

Come avrai intuito, in questo periodo l’andamento del petrolio è fortemente volatile e soggetto a fattori che esulano dalla normale analisi tecnica e fondamentale.

Per questa ragione il mio personale suggerimento è di attendere periodi un po’ più tranquilli, o se proprio non riesci a resistere, assicurati di attuare le giuste coperture alle tue operazioni e rispettare alla lettera il corretto money management. 

Se questi argomenti ti interessano ti invito a seguire i laboratori settimanali sul Commodity Spread Trading e sulle Opzioni, dove potrai aumentare le tue conoscenze sul trading finanziario. 

Scopri nuove strategie ogni mese!

Durante la sfida 1000€ ti forniamo gratuitamente e ogni mese strategie in Beta Trading, Opzioni Vanilla e Spread Trading da testare in DEMO.

Daniele Casalino
  • 5 Posts
  • 0 Comments
Stimolato e ispirato dalle idee imprenditoriali di successo, vanta alle spalle una carriera in multinazionali nel campo della comunicazione e del digital. Sempre un passo al di fuori della sua zona di comfort, è alla continua ricerca di nuove sfide personali.