Commodity Channel Index (CCI): cos’è – Sommario

  • Il Commodity Channel Index (CCI) nasce per identificare dei cambi di mercato ciclici nel mercato delle commodity.
  • Il CCI può essere utilizzato sia leggendo le varie fasce di prezzo sia controllando un eventuale divergenza rispetto al prezzo del sottostante.
  • Questo indicatore tecnico uno strumento molto eclettico, può essere utilizzato in modo soddisfacente anche nel mercato degli stock degli Indici e delle valute.

Commodity Channel Index (CCI): come funziona questo indicatore tecnico

Il CCI acronimo di Commodity Channel Index è un indicatore tecnico ideato da Donald R. Lambert molto particolare, nato per identificare svolte cicliche nel mercato delle commodity.

Nella formula originale viene utilizzato per default un time-frame di 1/3 del ciclo completo (calcolato da minino a minino o da massimo a massimo a massimo) della commodity presa in esame. Per cui se viene individuato un ciclo completo di 60 giorni andrebbe utilizzato un time-frame di 20 giorni.

In questo articolo vediamo come usare questo indicatore di analisi tecnica al meglio per le operazioni in Commodity Spread Trading.

Commodity Channel Index (CCI) formula

La formula dell’oscillatore CCI si ottiene dal confronto tra il prezzo attuale e una media mobile in un certo periodo temporale e poi il tutto viene normalizzato dividendo per un divisore basato sulla deviazione media.

Per calcolare il Commodity Channel Index, dovremo fare quindi:

CCI Commodity Channel Index = (TP-SMATP)/(0.015*DM)
con:

  • TP ‘Typical Price’ = ( massimo + minimo + chiusura )/3.
  • SMATP ‘Media Semplice a 20 periodi del TP’.
  • DM ‘Deviazione media’= valore assoluto della differenza tra la SMATP dell’ultimo periodo ed il TP per ognuno dei 20 periodi passati, poi sommati tutti questi valori ottenuti vengono divisi per 20.

La costante di 0.015 è utile per far si che nel 70-80% dei casi il valore del CCI si posso trovare compreso nella fascia che va da -100 a +100

Come leggere il Commodity Channel Index (CCI)

Si può leggere il Commodity Channel Index (CCI) considerando le diverse fasce di prezzo in cui si troverà l’indicatore:

  • Neutral: -100 < prezzo < 100;
  • Trend Following: 100 < prezzo < -100;
  • Reversal: 200 < prezzo < -200.

Vediamo di analizzarlo in dettaglio.

CCI Neutral (-100 < prezzo < 100)

La fascia di prezzo Neutra è considerata all’interno dei valori da 100 a -100. In questo caso il CCI non ci da nessun segnale operativo ed è opportuno non agire.

Commodity Channel Index CCI neutrale
Figura 1. CCI Neutral

Trend Following (100 < prezzo < -100)

Possiamo operare seguendo il trend attraverso i seguenti segnali operativi:

  • Apertura posizione Long se prezzo > +100 e Chiusura posizione se prezzo < +100
  • Apertura posizione Short se prezzo < -100 e Chiusura posizione se prezzo > -100
Commodity Channel Index CCI trend following
Figura 2. CCI Trend Following

Di seguito viene riportato un esempio sul future dello zucchero scadenza marzo 2021 (SBH21):

Esempio di Commodity Channel Index CCI trend following
Figura 3. Esempio di CCI Trend Following

Come si può notare il CCI può dare anche falsi segnali. È quindi buona norma utilizzarlo sempre assieme ad altri strumenti di analisi tecnica per confermare l’eventuale segnale operativo d’ingresso e mai come strumento a sé stante. 

Reversal (200 < prezzo < -200)

Possiamo operare in Inversione di trend attraverso i seguenti segnali operativi:

  • Apertura posizione Short se prezzo > +200;
  • Apertura posizione Long se prezzo < -200.

Esempio di Commdity Channel Index Reversal
Figura 4. CCI Reversal

in questo caso è come se interpretassimo i livelli del Commodity Channel Index CCI, 200 e -200, come dei livelli, rispettivamente, di ipercomprato e ipervenduto.

Sotto ti riporto un esempio sul future SBH2.

Esempio di Commodity Channel Index CCI Reversal
Figura 5. Esempio di CCI Reversal

come si può notare, anche in questo caso, il CCI può dare anche falsi segnali. È quindi buona norma utilizzarlo sempre assieme ad altri strumenti di analisi di analisi tecnica per confermare l’eventuale segnale operativo d’ingresso e mai come strumento a se stante. 

Segnale di divergenza sul CCI

Il CCI è uno strumento molto completo visto che può darci segnali operativi anche sfruttando la sua divergenza rispetto al prezzo del sottostante. In modo molto simile all’utilizzo dell’RSI

Sotto viene riportato un esempio sul future SBH21:

Esempio Divergenza sul Commodity Channel Index CCI
Figura 6. Esempio di divergenza sul CCI

Conclusioni

Il Commodity Channel Index è uno strumento molto eclettico. Si può usare il CCI in molti modi diversi, sia valutando le varie fasce di prezzo raggiunte sia analizzando la divergenza dei prezzi rispetto al sottostante.

Pur se inizialmente nato per il mercato delle Commodity, l’utilizzo di questo oscillatore può essere tranquillamente esteso sia per analizzare il mercato degli stock degli indici e delle valute.

Non esiste un time frame tipico sul quale utilizzarlo. Tuttavia, da quello che ho osservato solitamente sembra dare il meglio con periodi dal daily in su.

L’impostazione di default a 20 periodi a mio avviso è la più corretta.
Il CCI è uno strumento veramente valido. Ti ricordo però di non utilizzarlo mai come un indicatore a sé stante. Il CCI va sempre utilizzato assieme ad altri strumenti di analisi tecnica solo così può fornire un valore aggiunto notevole sulla tua corretta operatività di trading.

Desideri saperne di più sul Commodity Spread Trading?

Giovanni Bellini
  • 8 Posts
  • 0 Comments
Attratto dall’analisi degli aspetti più tecnici di tutto ciò che ci circonda e con un'innata propensione verso il bisogno di libertà, ha trovato nel trading l’equilibrio da sempre ricercato.