CATALOGNA: l’ora della verità

catalogna - manifestazione

Domani, domenica 27 Settembre si svolgeranno le elezioni per votare a favore o contro l’indipendenza della regione spagnola dal resto del paese.

CATALOGNA: si decide il futuro di Spagna ed Euro

Lunedì prossimo la Spagna si sveglierà diversa, con una regione in meno o con maggiore appeal su un popolo che da sempre si sente diverso, i catalani. Dopo la Scozia anche la Spagna si appresta a seguire elezioni importanti; la Catalogna vuole l’indipendenza, l’ha sempre voluta, e adesso sembra davvero ad un passo dall’ottenerla. Dai primi sondaggi i partiti favorevoli all’indipendenza, uniti sotto lo slogan “Junts pel sì” (Insieme per il si), sarebbero in netto vantaggio rispetto ai conservatori e pronti ad accaparrarsi tra i 75 ed i 77 seggi. 

catalogna - Junts pel sì

 

Barcellona, capitale della regione e fulcro del turismo, dello sport e dell’architettura spagnola svolge un ruolo cruciale. Chi sostiene la non indipendenza spera che la città sia presa per mano dai conservatori e portata lontano dai tantissimi cori secessionisti. Xavier Garcia Albiol, leader del Partito Popolare conservatore sa che se la Catalogna si dichiarerà indipendente questa volta, difficilmente ci sarà qualcuno o qualcosa in grado di farlo in futuro.

Dal punto di vista economico la secessione o la non secessione determinerà in ogni caso il futuro della Spagna e della Catalogna. Euro o non euro?

Nel frattempo la Banca di Spagna ha effettuato prelievi d’oro dalla Catalogna con furgoni blindati in previsione del referendum. Madrid parla di normali operazioni di routine ma c’è chi dice che sia solo un modo per proteggersi dalla conseguenze di una possibile scissione.

Qual’è la verità? Non lo sappiamo ma da Lunedì sarà tutta un’altra storia, anzi un’altra Spagna.

Il Team di AB
  • 305 Posts
  • 3 Comments
Il Team di Assistenza Brokers e Alpha4All ti mettono a disposizione le loro conoscenze su trading e investimenti per farti accelerare sui mercati!