Calcolo dell’IVAFE per conti trading esteri

 

L’IVAFE è l’imposta che devono pagare all’Agenzia delle Entrate tutti coloro che, pur risiedendo in Italia, detengono all’estero conti correnti, libretti di risparmio, attività finanziarie etc.

Ma come si calcola e si paga? Te lo spieghiamo in questo articolo.

 

Come si calcola l’IVAFE?

L’imposta è dovuta nella misura del 2 per mille in proporzione ai giorni di detenzione e alla quota di possesso in caso di attività finanziarie cointestate.

Dall’imposta si detrae, fino a concorrenza del suo ammontare, un credito d’imposta pari all’importo dell’eventuale imposta patrimoniale versata nell’anno di riferimento, nello Stato estero in cui sono detenute le attività finanziarie.

Il credito d’imposta non può in ogni caso superare l’imposta dovuta in Italia.

Qualora con il Paese nel quale è detenuta l’attività finanziaria sia in vigore una convenzione per evitare le doppie imposizioni riguardante anche le imposte di natura patrimoniale che preveda, per tale attività, l’imposizione esclusiva nel Paese di residenza del possessore, non spetta alcun credito d’imposta per le imposte patrimoniali eventualmente pagate all’estero.

In tali casi, per queste ultime può essere chiesto il rimborso all’Amministrazione fiscale del Paese in cui le suddette imposte sono state applicate nonostante le disposizioni convenzionali.

 

Come si paga l’IVAFE in F24?

Il decreto prevede che per il versamento, la liquidazione, l’accertamento, la riscossione, le sanzioni e i rimborsi nonché per il contenzioso relativi all’IVAFE si applichino le disposizioni previste per l’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Al fine di dichiarare il valore delle attività finanziarie detenute all’estero deve essere compilato il quadro RW del modello UNICO 2018 Persone fisiche.

Il versamento dell’imposta è effettuato entro il termine del versamento a saldo delle imposte sui redditi derivanti dalla dichiarazione dei redditi.

 

Perché prestare attenzione nel calcolo e versamento dell’IVAFE?

 

Consigliamo la massima attenzione poiché le sanzioni previste per l’IVAFE vanno dal 100% al 200% dell’imposta evasa e sono inoltre maggiorate di 1/3, in quanto si tratta di attività detenute all’estero.

Pagare le tasse è un dovere e noi ti aiutiamo ad essere in regola.

 

 

Bisogno di aiuto per dichiarare le tue attività di trading su Interactive Brokers?

Contattaci a info@assistenzabrokers.it per informazioni.

 

 

Fonte: Agenzia delle Entrate

Ilenia Cerri

Ilenia Cerri

Forte della sua esperienza in uno studio internazionale di consulenza fiscale, Ilenia aiuta investitori e imprenditori a potenziare il proprio business. Specializzata in Contabilità e Fiscalità nazionale e internazionale, è iscritta all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili dal 2003.
Ilenia Cerri

Latest posts by Ilenia Cerri (see all)