Caffè: analisi future e sviluppi spread trading

Quali sono gli scenari sul caffè e i suoi future per chi opera in spread trading – Sommario

  • Il caffè, come la maggioranza delle materie prime, ha visto aumentare la volatilità a fronte dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus.
  • Con il Brasile tra i principali produttori mondiali di questa commodity, il real brasiliano ne influenza direttamente il prezzo.
  • Sarà importante valutare la possibilità di un forte sviluppo della Pandemia nei Paesi produttori.
  • Le strategie* non direzionali, in questo momento di instabilità sui mercati, sono il miglior alleato per chi fa commodity spread trading.

Perché la pandemia mondiale ha provocato grande volatilità sul caffè?

Il caffè, come la maggioranza delle materie prime, ha visto aumentare la volatilità nell’ultimo mese. Questo è successo per diverse ragioni, la più importante è la paura che il coronavirus possa rallentare gli approvvigionamenti di questa materia prima da parte delle grandi multinazionali europee ed americane.

Devi sapere, infatti, che il caffè arabica (ticker KC) e il caffè robusta (ticker RC), le 2 qualità principali, sono prodotte in Paesi in via di sviluppo con un clima generalmente caldo tutto l’anno. I più importanti produttori di questa commodity sono Brasile, Colombia, Vietnam, Indonesia, Uganda e Etiopia.

I possibili problemi nei trasporti causati dalla pandemia del coronavirus rappresenta quindi la minaccia principale al momento per la materia prima. Inoltre, in Brasile il rischio di scioperi tra i trasportisti ha contribuito all’aumento di volatilità dei prezzi. Questa volatilità possiamo osservarla nel grafico sottostante in cui abbiamo preso in esame il future del Caffè Arabica di maggio 2020.

Grafico 1. Caffè Arabica (future maggio 2020)

Real brasiliano e legame col prezzo del caffè

Il Brasile è uno dei principali produttori mondiali di caffè. Di conseguenza, il real brasiliano influenza direttamente il prezzo della commodity poiché le esportazioni vengono pagate in real, la valuta locale. Questa valuta, come in generale un po’ tutte le valute dei paesi emergenti, sta subendo una svalutazione piuttosto marcata nei confronti del dollaro americano che è la principale moneta di riferimento.

Oggi*, per comprare un dollaro sono necessari 5,2 real brasiliani quando un paio di mesi fa ne bastavano circa 4,2: una svalutazione di circa il 20%. Con un real così basso è quindi più conveniente per i grandi produttori occidentali comprare il caffè e questo fa sì che la domanda aumenti provocando una salita del prezzo.

Grafico 2. Andamento Forex della coppia dollaro USA – real brasiliano

Dal lato della produzione invece come vanno le cose?

Nei primi mesi del 2020 si è registrata una maggiore produzione, soprattutto di arabica, a livello mondiale. La stessa ICO (International Coffee Organization), nel suo ultimo report, ha confermato questo dato, sottolineando come le esportazioni siano in crescita. Nel mese di febbraio 2020 però, il Brasile ha esportato leggermente di meno rispetto al febbraio 2019. È questo un risultato della confusione sui trasporti creata dal corona virus? È certamente possibile.

Sarà importante valutare la possibilità di un forte sviluppo della pandemia nei Paesi produttori, come purtroppo è successo in Europa e negli Stati Uniti, oltre a in quanto tempo possa esaurirsi nei Paesi compratori.

Da questi fattori potremo ricavare informazioni in più sull’andamento del sottostante, che a mio modo di vedere, nelle prossime settimane* potrebbe avere un andamento abbastanza laterale.

Una possibile strategia* in spread trading sul caffè

Le strategie* non direzionali, in questo momento di instabilità sui mercati, sono il nostro miglior alleato. Per questo motivo, il mio suggerimento è di utilizzare scadenze abbastanza lontane che abbiano una stagionalità a nostro favore e che possiamo gestire meglio per via della lontananza nel tempo.

Ad esempio, uno short sullo spread tra le scadenze di dicembre 2020 e marzo 2021, considerando anche gli attuali prezzi elevati ed un auspicabile rientro degli stessi, sembra una buona occasione.

Grafico 3. Spread tra i future di dicembre 2020 e marzo 2021 del caffè arabica
Grafico 3. Spread tra i future di dicembre 2020 e marzo 2021 del caffè arabica

Potenzia la tua conoscenza di future e commodity spread

Il caffè è solo una delle tante materie prime sulle quali è possibile ottenere rendite costanti senza un impiego di tempo esagerato. Come tutti gli strumenti nei mercati finanziari, i future delle commodity possono regalare grandi soddisfazioni. Tuttavia, al tempo stesso sono molto rischiosi se non si ha un’adeguata conoscenza dello strumento. Ti invito quindi a seguire i laboratori in commodity spread, se sei interessato a saperne di più. Qui sotto puoi vedere il nostro Top Trader Matteo in azione durante un laboratorio dedicato allo spread trading su materie prime. 

https://youtu.be/bmGXkuLoYNQ

*L’articolo è scritto nelle settimane precedenti alla data di pubblicazione e le strategie sono solo a scopo educativo, da testare su piattaforma DEMO o simulata.

IL COMMODITY SPREAD FA AL CASO TUO?

Scoprilo testando in simulata le strategie del Top Trader

  • 9 Posts
  • 0 Comments
Stimolato e ispirato dalle idee imprenditoriali di successo, ha alle spalle una carriera nel campo della comunicazione e del digital. Sempre un passo al di fuori della sua zona di comfort, è alla continua ricerca di nuove sfide personali e si specializza in commodity spread trading.