Educazione finanziaria: qual è il tuo rapporto con il denaro?

Capire il tuo rapporto con il denaro

Se abbiamo un rapporto negativo con il cibo, possiamo sentire la necessità di rivolgerci ad uno specialista che sia in grado di aiutarci a migliorare la relazione tra noi stessi e l’alimentazione.

Ti sei mai chiesto quale sia la tua relazione con il denaro e cosa potresti fare per migliorarla?

Cosa permette a persone che pur guadagnando poco riescono a non farsi mancare nulla? Spesso è sufficiente gestire in modo oculato quel poco che si ha per vivere bene.

L’importanza dell’educazione finanziaria

Così come esiste un rapporto malsano con il cibo, esiste anche un rapporto negativo con il proprio denaro che non consente alla gente di risparmiare, di produrre più denaro o di vivere serenamente godendosi ciò che ha guadagnato.

Un rapporto poco amichevole con il denaro può derivare dalla mancanza di una “educazione finanziaria” adeguata, inculcata fin da piccoli.

Le trappole della pigrizia finanziaria

Non è necessario avere competenze di economia per gestire bene i propri risparmi e poterne godere, ma una buona educazione finanziaria, cioè la conoscenza di comportamenti finanziari  corretti che fanno la differenza tra una vita senza problemi ed una vita carica di problemi.

Il punto di partenza consiste nel modificare la  nostra percezione del denaro, cioè la differente modalità in cui il denaro è percepito determina il modo di rapportarsi ad esso.

Tutti abbiamo il desiderio di avere più soldi ma quanti, in realtà, sono disposti ad abbracciare quel processo, inteso come la messa in discussione della propria percezione del denaro cioè la modificazione di abitudini finanziarie, in grado di spingerci verso un guadagno maggiore e duraturo?

Siamo tutti più disposti a pensare che nulla si possa fare perché da noi indipendente e vivere in una sorta di beatitudine passiva, piuttosto che vivere all’interno di quella tensione costante della messa in discussione dei nostri atteggiamenti e della ricerca di modalità comportamentali finanziarie nuove.

Ed è proprio questo atteggiamento passivo, questa pigrizia, che ci porta a cadere  nelle truffe finanziarie di chi millanta facili guadagni.

L’atteggiamento proattivo

Il famoso autore di Padre Ricco, Padre Povero, Robert Kyiosaki afferma che la differenza tra un atteggiamento rivolto ad ottenere un risultato finanziario positivo anziché negativo può nascere semplicemente dal diverso modo di porsi una domanda.

In prossimità di un problema economico c’è chi dice non me lo posso permettere chiudendo ogni possibilità di soluzione, mentre c’è chi dice come me lo posso permettere? Lasciando al suo cervello possibilità di elaborare soluzioni.

Per noi l’educazione finanziaria è fondamentale  per poter cambiare i propri comportamenti finanziari, primo indispensabile passo verso la libertà finanziaria.

Approfondiremo questo argomento in una serie di articoli. Non te li perdere! Nel frattempo…

Ilenia Cerri
  • 14 Posts
  • 0 Comments
Forte della sua esperienza in uno studio internazionale di consulenza fiscale, Ilenia aiuta investitori e imprenditori a potenziare il proprio business. Specializzata in Contabilità e Fiscalità nazionale e internazionale, è iscritta all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili dal 2003.