Banche italiane: l’economia trema

interactive

La crisi delle Banche italiane

 

Caro lettore, è un piacere rivederti sul nostro Blog. Oggi, torno a focalizzarmi su uno dei temi che, in questo momento, sta mettendo in allarme la popolazione europea ma soprattutto quella Italiana. Il tasto dolente che andrò a toccare in questo articolo sarà incentrato sulle banche italiane.

Già in passato abbiamo pubblicato all’interno del nostro Blog diversi articoli riguardanti questo argomento e, la situazione non sembra per nulla migliorare, sono quindi qui per mostrarti in dettaglio come il nostro paese è altamente a rischio collasso dopo la reazione del mercato post-referendum e come le banche italiane stanno affrontando questo momento molto sensibile per l’economia dello Stivale. 

Anche se negli ultimi giorni dopo un iniziale crollo tutti i titoli bancari stanno facendo segnare forti rialzi, la situazione non può comunque definirsi buona. Il metro di misura non può essere altro che Monte dei Paschi, la banca italiana più vecchia del mondo, da mesi in incappata in un periodo nero e teatro di numerosi cambi di fronte. 

Questo quadro sta dando diversi malcontenti ai cittadini italiani: in particolare, il fastidio principale è quello di salvare le banche coi soldi pubblici, grazie ad una manovra creata da Mediobanca e – JP Morgan.

 

Secondo te, la banche italiane saranno salvate dalla bancarotta? Sfrutta la sezione COMMENTI per dire la tua.

SI – Ci sono molti investitori pronti a salvare questa situazione.

NO – Non ci saranno fondi disponibili per salvare le banche e gli investitori subiranno forti conseguenze.

 

La soluzione: Interactive Brokers

 

Arriviamo al punto, come possiamo proteggere al meglio i nostri risparmi?

Grazie ad Interactive Brokers abbiamo la possibilità di affidarci ad una realtà:

 

  • SOLIDA. Con un capitale sociale è di oltre 5 Miliardi di Dollari, abbiamo a disposizione un colosso su cui creare le basi per lavorare come dei professionisti. Inoltre, Interactive Brokers è quotata in Borsa nel mercato americano e, a differenza di moltissime altre società, la Direzione possiede oltre l’80% delle quote. Negli ultimi 20 anni ha registrato risultati di esercizio fortemente positivi, a tal punto da essere valutata BBB / Stabile secondo Standard & Poor’s.

 

  • SICURA. I conti dei clienti Interactive Brokers LLC sono protetti dalla Securities Investor Protection Corporation (“SIPC”) fino a una copertura massima di 500,000 USD (con sotto-limite cash di 250,000 USD) e sulla base della polizza eccesso SIPC di Interactive Brokers LLC presso alcuni sottoscrittori della Lloyd’s di Londra fino a un massimo di ulteriori 30 milioni di USD. 

 

  • RAPIDA. Il Multicurrency Account della piattaforma trading TWS, permette con un unico pulsante di effettuare il cambio valuta e di conseguenza la banca in cui sono depositati i nostri capitali. Se anche tu come me non ti fidi più delle istituzioni italiane puoi, con un semplice click, trasferire i tuoi soldi su una delle banche affiliate ad Interactive Brokers, esterne all’euro-zona. Ovviamente tutto questo non lo si fa per speculare ma per proteggersi.

 

Ti lascio con una domanda: se fossi un pilota, preferiresti guidare un’utilitaria o una super car per vincere le gare?

Io sicuramente una super car, rapida, solida e sicura, ed è per questo che abbiamo scelto Interactive Brokers! E’ la nostra Ferrari.

 

PS: Per scrivere questo articolo ho impiegato molto tempo. In cambio ti chiedo solo una cosa, fammi sapere cosa ne pensi nella sezione commenti oppure condividilo con i tuoi amici.

 

Davide Bergamaschi
  • 52 Posts
  • 2 Comments
In qualità di Trader Workstation Specialist, conosce tutti i segreti della TWS e come può farti risparmiare il 5% in commissioni ogni anno.