Azioni Juventus, storia di un grande amore?

Azioni Juventus, storia di un grande amore? – Sommario

Diversi fattori influenzeranno l’andamento delle azioni Juventus nella stagione 2020/2021.

L’uscita della Juventus dagli ottavi di finale di Champions League ha causato, alla riapertura dei mercati, un gap down sull’andamento delle azioni dell’8%, contribuendo poi alla perdita di bilancio.

La pandemia da Covid-19, e le incognite che si trascina, rimane il più grande avversario della stagione.

Come tante società calcistiche in periodo di lockdown, il club ha cercato di pareggiare i conti tentando l’intesa con calciatori e allenatore (della prima squadra) e riducendo i loro compensi della stagione 2019/2020.

Il Pair Trading offre delle opportunità per chi decidesse di investire in maniera non direzionale sulle azioni Juventus.

Azioni Juventus: analisi, andamento e previsioni della squadra più amata d’Italia

Certamente la Juventus, ancor prima delle sue azioni, è la squadra più amata d’Italia. Secondo la Sisal, conta ben 8.725.000 tifosi nel nostro paese, seguita dall’Inter con 3.975.000. 

Portato a casa il 36° scudetto (per gli juventini 38°), con qualche palpitazione di troppo, anche quest’anno la Juventus è uscita dagli ottavi di finale di Champions League. Ciò ha causato, alla riapertura dei mercati, un gap down sull’andamento delle azioni dell’8%, e contribuendo alla perdita di bilancio che analizzeremo nel paragrafo successivo.

La stagione 2020/2021 riparte tra mille incognite: pandemia in corso, Allianz Stadium chiuso, nuovo allenatore, mercato in uscita non completato ed in ingresso ancora meno.

Come si comporterà il titolo azionario JUVE in questo complesso scenario? Riuscirà la Vecchia Signora a dribblare tutti questi avversari, per vincere in campo e nei mercati finanziari?

Analizziamo assieme i risultati di bilancio dell’esercizio 2020 ed i fattori che potrebbero influenzare l’andamento delle azioni Juventus Football Club S.p.A. nei prossimi mesi.

Azionisti in campo: approvato il progetto di bilancio di esercizio 2020 con una perdita di € 71,4 milioni

Con un comunicato stampa del 18 settembre 2020, la Juventus ha acceso i riflettori sulla discesa in campo del suo Consiglio di Amministrazione. Obiettivo: approvare il progetto di bilancio per l’esercizio chiusosi il 30 giugno 2020, il quale sarà sottoposto ad approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, convocata per il 15 ottobre 2020.

Possiamo purtroppo dire che la mitica Juve ha incassato qualche goal di troppo evidenziando qualche problema in difesa! Il tabellone dello score ci dice infatti che per l’esercizio 2019 / 2020 esiste una perdita di € 71,4 milioni di euro, € 31,5 milioni in più rispetto alla perdita di € 39,9 milioni dell’esercizio 2018 / 2019 ed i € 17 milioni dell’esercizio 2017 – 2018.

Nel comunicato stampa, la formazione capitanata da Andrea Agnelli punta ovviamente il dito sulla pandemia da Covid-19, un avversario tutt’ora ostico per i bilanci delle società e, quindi, per la crescita delle azioni della Juventus

Posticipo delle competizioni sportive (campionato e Champions League) e, soprattutto, a porte chiuse, hanno causato:

  • riduzione dei ricavi da merchandising per la chiusura del museo Juventus e dei negozi;
  • calo dei ricavi per la mancanza di pubblico;
  • rimborsi pro-quota degli abbonamenti standard e dei biglietti venduti;
  • conseguente decremento sui ricavi da diritti TV.

Come hanno fatto tante società in periodo di lockdown, Juventus ha cercato di pareggiare la partita dei conti tentando l’intesa con calciatori e allenatore (della prima squadra). E come? Riducendo i loro compensi della stagione 2019/2020, di un importo pari alle mensilità di marzo, aprile maggio e giugno 2020, risparmiando all’incirca € 90 milioni sull’esercizio 2019 / 2020.

Allora mi chiederai: ma come la Juventus potrà affrontare la stagione appena iniziata, davvero ricca di incognite, e cosa potrà quindi influire sulla quotazione delle azioni Juventus? Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo.

Fattori che influenzeranno l’andamento delle azioni Juventus nell’esercizio 2020/2021: vittoria sicura, ai rigori o sconfitta a tavolino?

Nella nota del 18 settembre, il CDA ha già dichiarato che l’esercizio 2020/2021 è previsto “in perdita”. Da lì il titolo Juventus Footbal Club ha perso l’8%, ma possiamo dire che la notizia è stata scontata dal mercato.

Devi sapere però che sono diversi i fattori che influenzeranno in questi mesi la quotazione delle azioni Juventus. Vediamo i principali!

Rosa e monte ingaggi

Certamente è un monte ingaggi importante quello della Juventus. Con 170 milioni di euro all’affacciarsi della stagione 2020 / 2021 e 27 giocatori in rosa, Fabio Paratici dovrà essere bravo a snellire il monte ingaggi prima di investire.

Rumors da spogliatoio parlano di una possibile cessione di Dybala (7 milioni di stipendio) dopo l’uscita del “pipita” Gonzalo Higuain.

La prima punta di “peso” da affiancare a Cristiano Ronaldo è però arrivata! Dribblando tutti, giornalisti ed addetti ai lavori, Paratici chiude per un prestito oneroso con possibilità di acquisizione a titolo definitivo di Alvaro Morata, in arrivo dall’Atletico Madrid, bloccando di fatto l’uscita di Dzeko dalla Roma.

Ma potrebbe non essere finita qui, sempre nel mirino Suarez con arrivo a gennaio 2021. Tutto questo nonostante le recenti notizie su un presunto favoreggiamento per l’esame di italiano sostenuto dall’Università per Stranieri di Perugia.

L’arrivo del giocatore servirebbe, assieme a Morata, non solo per archiviare la probabile vittoria del campionato di serie A 2020/2021, ma per tranquillizzare presunti mal di pancia di Cristiano Ronaldo. Infatti, il giocatore portoghese in estate aveva mandato segnali alla Juventus di una possibile rescissione anticipata del contratto in caso di non competitività della rosa. Avrebbe così rinunciato a vestire la maglia bianconera nella stagione 2021/2022. La cosa ovviamente porterebbe ad un possibile calo dei ricavi provenienti dai diritti TV e dalle attività di merchandising.

Apertura degli stadi: cartellino rosso dal Comitato Tecnico Scientifico

Ancora molto incerta la questione sulla riapertura degli stadi. Alla proposta iniziale di riempire il 25% della capienza degli stadi, in data 26 settembre 2020 il Comitato Tecnico Scientifico ha di fatto sventolato alle Regioni, Province Autonome e alle Società di calcio il cartellino rosso alla possibile riapertura.

In una nota si legge: “Non ci sono le condizioni per aumentare il pubblico negli stadi”. E conclude: “Il CTS, pur comprendendo le aspettative di un ritorno graduale degli spettatori alla fruizione in presenza degli eventi sportivi, ritiene che la proposta operata dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome potrà essere riconsiderata sulla base dei risultati del monitoraggio di impatto delle riaperture della scuola e della pubblica amministrazione”.

Se si pensa che gli incassi delle partite di campionato per lo Juventus Stadium, in tempi pre-Covid, variavano da 1,5 milioni a 3,2 milioni per partite con Milan o Inter, e di quasi 5 milioni per partite di Champions come con l’Atletico Madrid, si fa presto a capire quanto sia difficile per il bilancio bianconero portare a casa la partita dei conti.

Stagione 2020/2021: Triplete o “0 Tituli”?

Ogni anno se ne parla e neppure l’anno Covid rinuncia al tormentone! Ma, si sa, come cita l’inno della Juventus, “…solo chi corre può fare di te quello che sei…”. Sarà quindi Triplete?

Certamente l’andamento del titolo Juventus in Borsa è fortemente condizionato dai risultati sul campo. Se quest’anno il 10° scudetto consecutivo è davvero atteso da tutti (tifosi ed investitori), andrà finalmente meglio in Champions League? Riuscirà il neoallenatore Andrea Pirlo, con una rosa che non pare ancora all’altezza delle big europee, a traguardare questo risultato?

Fondamentale per la sostenibilità del debito sarà certamente il superamento della prima fase a gironi (obiettivo minimo ma non ufficialmente dichiarato dalla società), che vedrà il calcio di inizio il 20 ottobre 2020. La Juventus parte dalla prima fascia e tutti gli juventini e possessori di azioni Juventus tifano per un sorteggio favorevole nella composizione dei gironi. Sarà in grado quest’anno la Vecchia Signora di alzare per la terza volta nella sua storia la gloriosa Coppa con le Grandi Orecchie nello stadio Olimpico Atatürk di Istanbul?

Facciamoci aiutare anche dai principali Bookmaker, che qualcosa ne sanno in termini di previsioni!

Azioni Juventus e pallone di cristallo, cosa dicono i Bookmakers

Se il valore delle azioni Juventus dipende dai risultati, non ne fanno certamente eccezione le aspettative sugli stessi! E come si immaginano questa stagione i bookmakers? Cosa prevedono per i cuori a stelle e strisce?

Innanzitutto, il campionato di Serie A sembra una partita a 2 solamente con l’Inter. La Juventus viene data a 1.95 mentre l’Inter a 2.75. Certamente in peggioramento rispetto all’anno scorso, in cui all’inizio quotava 1.40.

Per la Champions League le previsioni permangono non esaltanti, ma neanche troppo deludenti rispetto ad altre squadre europee. Infatti, la vittoria della Juventus viene data a 12, come quella del Real Madrid per intenderci, mentre rimangono favoriti Bayern Monaco e Manchester City con 4.5.

Tieni pertanto conto di queste quote nelle tue valutazioni e del loro andamento, perché il valore delle azioni Juventus “sconta” anche queste aspettative.

Azioni Juventus: analisi e spunti operativi

Vediamo ora insieme un po’ di analisi tecnica dell’andamento delle azioni Juventus e qualche spunto operativo!

Analisi Tecnica del titolo JUVE

Per quanto detto in precedenza, il titolo Juventus (ISIN: IT0000336518, ticker JUVE) si trova in una fase laterale dal 20 di aprile, e al momento sta combattendo sul supporto di questo canale in area € 0.85.

Se il titolo JUVE dovesse continuare la sua discesa, un cedimento di questo supporto farebbe probabilmente precipitare il titolo in area € 0.77 e, a seguire, in area € 0.72, livello psicologico molto importante. 

In caso di rimbalzo sui livelli di € 0.85, solo il superamento della resistenza posta a € 0.94 potrà portare il titolo verso area € 1.00 e a seguire € 1.10. L’RSI si trova vicino ad un’area di ipervenduto, mentre il MACD ha evidenziato un incrocio ribassista.

Adesso mi dirai: interessante, ma come possiamo operare sulle azioni Juventus? Scorgiamo quindi nel prossimo paragrafo qualche spunto operativo!

Figura 1: Andamento azioni Juventus candele Daily

Tiriamo in porta, spunti operativi!

Non ritengo particolarmente interessante un approccio da cassettista su titoli di società calcistiche. Certamente però possono dare grandi soddisfazioni nel breve – medio termine.

Se i livelli di supporto e resistenza indicati nel paragrafo precedente possono dare risultati interessanti in operazioni direzionali di breve termine long e short, la strategia che ti voglio proporre oggi è il Pair Trading. 

Il Pair Trading (in italiano trading di coppia) è una tecnica non direzionale in cui guadagniamo dalla differenza di prezzo di 2 titoli azionari. Nel nostro caso, dopo aver valutato diverse possibilità, quella più interessante risulta essere la combinazione delle azioni Juventus con le azioni della Lazio! Ebbene sì, una sfida “azionaria” fra squadre di calcio afferenti allo stesso paniere!

Facendo le dovute proporzioni per un primo ingresso da € 250.00, ricaviamo l’equazione di acquisto Long di 294 azioni Juventus e la contemporanea vendita di 198 azioni Lazio. Il risultato di questa differenza lo trovi nel grafico di figura 2 (Fonte dei dati: Tradingview).

Figura 2: strategia in Pair Trading azioni Juventus – Lazio

Come si può notare, l’andamento della differenza fra i 2 titoli azionari è in un trend leggermente rialzista, anche se l’RSI è in discesa e il MACD ha appena incrociato al ribasso. Questo per noi può essere interessante per valutare un ingresso a € -10.00 con prima mediazione a € -30.00 e Target Price a + € 50.00.

In alternativa, possiamo attendere un segnale di ingresso MACD sul grafico a candele Daily, considerato tuttavia che il grafico a candele weekly riporta ancora un forte trend rialzista. Questo per dire che nel grafico daily il MACD potrebbe incrociare al rialzo molto presto.

Relativamente alla strategia in Pair Trading, nel caso fossi interessato ad approfondire la metodologia, ti invitiamo a contattarci in quanto ne parliamo diffusamente all’interno dei laboratori operativi del nostro Trading Club!

Conclusioni

Come abbiamo visto, l’andamento del valore delle azioni Juventus in Borsa è legato ad una molteplicità di fattori, tutti distinti ma fortemente interdipendenti fra di loro:

  • Pandemia in corso;
  • Riapertura degli stadi;
  • Campagna acquisti;
  • Aspettative sui risultati sportivi;
  • Nuove sponsorizzazioni:
  • Corporate Branding ed apertura di nuovi store;
  • Risanamento di bilancio ed investimenti.

Certamente la società non potrà incidere sulla risoluzione della pandemia in corso, ma sui risultati in campo sì! 

E se gli italiani si dividono di fatto tutti in juventini ed anti – juventini, forse il guadagnare sulle azioni Juventus metterà tutti d’accordo e, magari in modo occulto e non dichiarato, sarà per tutti Juve, storia di un grande amore!

Desideri approfondire l’argomento?

*Le strategie proposte sono solo a scopo educativo e da testare su piattaforma DEMO e/o CONTO SIMULATO.