10 titoli da tenere nel mirino nel 2020

Quali sono i titoli azionari da tenere nel mirino nel 2020 per riorganizzare il nostro portafoglio?

Inizia nuovo anno anche per i mercati finanziari e ogni investitore si ritrova a pianificare la propria operatività pensando a come poter ottimizzare al meglio il proprio portafoglio. È quindi naturale pensare a quali titoli azionari rappresentino una maggiore opportunità nel 2020. 

Titoli azionari da tenere nel mirino nel 2020: situazione attuale del mercato

Ricordando il Natale precedente, con un crollo delle quotazioni sull’S&P di oltre il 20%, lasciamo il 2019 con nuovi massimi storici. Da mesi si parla di una prossima recessione. Si pensava potesse verificarsi l’ottobre scorso, mentre nuove ipotesi parlano della prossima primavera.

L’incertezza sui mercati aumenta, soprattutto quando aleggia il pericolo di una nuova crisi. Tuttavia, i mercati sembrano non voler arrestare la loro corsa al rialzo.

Non possiamo che chiederci se questo sia il momento migliore per investire e soprattutto su quali titoli.

Società da considerare nel 2020

A seguito di uno studio effettuato dagli analisti di Bloomberg Intelligence, abbiamo selezionato, tra i tanti settori in cui possiamo trovare i titoli azionari, alcune società in procinto di rilasciare nuovi prodotti o servizi, quindi con un potenziale di crescita e di successo nell’anno a venire.

Considerando la crescita delle entrate, i margini, la quota di mercato, il debito e le condizioni economiche, abbiamo selezionato, tra quelli proposti da Bloomberg, il titolo azionario potenzialmente migliore di ogni settore, stilando una lista dei 10 titoli azionari da considerare nel 2020.

La lista dei 10 titoli azionari da tener d’occhio

1. Global Payments (GPN)

SETTORE: FINANZIARIO

  • Crescita stimata delle vendite: 44.9%
  • Crescita stimata dell’EPS: 22.4%
  • Totale attivo: $14.58b
  • Rendimento totale di 1 anno: 30.3%
  • Vendite di 12 mesi: $4.22b

Global Payments Inc., azienda di servizi di elaborazione dati, ha di recente acquisito la Total System Services grazie alla quale sono aumentate le opportunità di crescita, con ottimi obiettivi di profitto. Le più grandi aziende nel settore della ristorazione, sanità e ospedaliero hanno già in passato optato per i servizi di questa azienda. Il motivo? Essersi distinta tra la grande competizione in un mercato in continua crescita verso nuove tecnologie nell’ambito dei pagamenti elettronici.

2. CVS Health (CVS)

SETTORE: HEALTH CARE

  • Crescita stimata delle vendite: 12.27%
  • Crescita stimata dell’EPS: -3.35%
  • Totale attivo: $218.90b
  • Rendimento totale di 1 anno: -13.92%
  • Vendite di 12 mesi: $226.77b

Dopo la sua fusione con Aetna, CVS Health Corp. si sta preparando a soddisfare un numero sempre crescente di esigenze per l’assistenza sanitaria negli Stati Uniti. La visione si focalizza sul rinnovamento del commercio al dettaglio nell’ambito farmaceutico e sul miglioramento della produttività, con una  conseguente crescita dell’EPS a due cifre entro il 2022. Inoltre, le pressioni meno stringenti delle normative e delle leggi stanno permettendo a CVS di perseguire più agilmente il rinnovo di tutte le tecnologie. 

3. Enterprise Products (EPD)

SETTORE: ENERGIA

  • Crescita stimata delle vendite: 4.7%
  • Crescita stimata dell’EPS: -2.9%
  • Totale attivo: $58.72b
  • Rendimento totale di 1 anno: 3.8%
  • Vendite di 12 mesi: $7.84b

Enterprise Products Partners LP è un’azienda operante nel settore industriale per la produzione di oleodotti e gasdotti. Attualmente, sta lavorando su un importante progetto che potrebbe portare l’azienda a sostenere la sua leadership nel mercato delle infrastrutture petrolifere e del gas nella costa del Golfo. Sono ottimi anche i dividendi, che rimangono quelli più sicuri tra le società pari, oltre a dei significativi flussi di cassa.

4. Pinduoduo (PDD)

SETTORE: TECNOLOGICO

  • Crescita stimata delle vendite: 97.7%
  • Totale attivo: $7.92b
  • Rendimento totale di 1 anno: 36.3%
  • Vendite di 12 mesi: $3.05b

Con 500 milioni di acquirenti attivi che raddoppiano la loro spesa media ogni trimestre, Pinduoduo Inc. è la terza piattaforma di e-commerce più grande della Cina, ha il potenziale per diventare una delle più redditizie già nel 2020. Il suo elevato margine lordo è derivato dalle entrate pubblicitarie, le quali aumentano insieme ad un numero sempre maggiore di commercianti che usufruisce della piattaforma, contribuendo alla sua rapida espansione nel mercato.

5. Netflix (NFLX)

SETTORE: MEDIA

  • Crescita stimata delle vendite: 33.2%
  • Crescita stimata dell’EPS: 127.5%
  • Totale attivo: $30.17b
  • Rendimento totale di 1 anno: -19.3%
  • Vendite di 12 mesi: $17.63b

Dopo anni di dominazione in streaming video, Netflix Inc. affronta nuove minacce da parte di Walt Disney Co. e Apple Inc. Tuttavia, nonostante il settore sempre più affollato, la sua intenzione è quella di espandersi a livello internazionale

Unica nota dolente è la pressione per migliorare la redditività che potrebbe indurre di conseguenza l’azienda ad aumentare i tassi sui suoi 151 milioni di clienti.

6. Travis Perkins (TPK)

SETTORE: INDUSTRIA

  • Crescita stimata delle vendite: 1.9%
  • Crescita stimata dell’EPS: -6.2%
  • Totale attivo: $7.92b
  • Rendimento totale di 1 anno: 23.2%
  • Vendite di 12 mesi: $7.96b
  • Donne tra i membri del consiglio: 25%

Travis Perkins Plc, il più grande rivenditore di prodotti per l’edilizia nel Regno Unito, sta affrontando un anno critico, causa le scarse spese di ristrutturazione affrontate nel Paese durante l’ultimo anno. Ha però pianificato una strategia che potrebbe rovesciare l’attuale situazione economica. Tra le possibili manovre è incluso lo spin-off previsto della catena del fai-da-te di consumo Wickes che potrebbe rivelarsi la scelta vincente per una rinnovata crescita.

7. Toyota (TM)

SETTORE: AUTOMOTIVE

  • Crescita stimata delle vendite: 2.6%
  • Crescita stimata dell’EPS: 25.3%
  • Totale attivo: $483.11b
  • Rendimento totale di 1 anno: 15.5%
  • Vendite di 12 mesi: $274.69b

Toyota Motor Corp. non è più solo una casa automobilistica. Il presidente Akio Toyoda, nipote del fondatore, sta guidando la sua rapida trasformazione verso lo sviluppo di una società di mobilità.

I progressi di Toyota nel mercato derivano da una revisione completa del modo in cui ha operato negli ultimi anni, abbracciando alleanze che consentono in primo luogo la crescita di uno sviluppo interno.

8. Lululemon (LULU)

SETTORE: ABBIGLIAMENTO

  • Crescita stimata delle vendite: 18.3%
  • Crescita stimata dell’EPS: 23.1%
  • Totale attivo: $2.69b
  • Rendimento totale di 1 anno: 27%
  • Vendite di 12 mesi: $3.58b

L’aspettativa di Lululemon Athletica Inc. è di guadagni a doppia cifra fino al 2023, alimentata dall’espansione sia dei margini delle vendite di abbigliamento e delle calzature al dettaglio.

L’innovazione intrapresa dall’azienda sta trovando una risposta positiva nei i risultati ottenuti, il marchio si sta muovendo verso un nuovo target. Il nuovo obiettivo si focalizzerà principalmente sulle abbigliamento maschile, digitali e internazionali.

9. Just Eat (JE)

SETTORE: ALIMENTARE

  • Crescita stimata delle vendite: 30.8%
  • Crescita stimata dell’EPS: 22.8%
  • Totale attivo: $1.68b
  • Rendimento totale di 1 anno: -6%
  • Vendite di 12 mesi: $1.15b

Il prossimo anno ci sarà un ulteriore consolidamento nel settore delle consegne alimentari. Una fusione di Just Eat Plc e Takeaway.com NV creerebbe la più grande società di consegna di ristoranti online al di fuori della Cina. La leadership combinata delle due aziende nei mercati chiave in Germania, Paesi Bassi e Regno Unito dovrebbe contribuire a respingere le altre più grandi catene concorrenti, tra cui Uber Eats e Deliveroo.

10. T-Mobile (TMUS)

SETTORE: TELECOMUNICAZIONI

  • Crescita stimata delle vendite: 5.5%
  • Crescita stimata dell’EPS: 18.9%
  • Totale attivo: $84.79b
  • Rendimento totale di 1 anno: 16.3%
  • Vendite di 12 mesi: $44.34b

T-Mobile US Inc. è una delle aziende leader nel campo delle telecomunicazioni wireless. Nel 2020 è già in atto un programma per proseguire la sua strada verso una trasformazione. Nuovi e importanti progetti si prospettano per questa azienda, la quale è solo in attesa dell’approvazione per l’acquisizione della Sprint Corp.

Considerazioni

Abbiamo riportato diverse realtà, evidenziando differenti caratteristiche e settori.

Ogni settore statisticamente ha una crescita maggiore a seconda delle stagionalità. All’interno del nostro corso in Azioni in Beta Trading, questo rappresenta solo uno dei parametri per ottimizzare al meglio il nostro piano di investimento.

Il nostro Top trader Paolo Zambarbieri mostra i primi passi da seguire per investire con le azioni. In questa playlist è possibile conoscere la tecnica del Beta Trading, dalla sua evoluzione a come applicare il metodo:

Inoltre, ogni settimana mettiamo in pratica questa tecnica, con nuovi titoli e opportunità analizzati nei nostri laboratori operativi.

Quali sono i tuoi 10 titoli da tenere in considerazione per il 2020? Faccelo sapere nei commenti.

Vuoi partecipare al Laboratorio Azioni in Beta?

Noemi Santiloni
  • 18 Posts
  • 0 Comments
Iniziata agli investimenti dal padre, Noemi ha perfezionato anni di teoria sui mercati con la pratica di tutti i giorni nel corso del Trading Club. Colonna portante della community di Assistenza Brokers, si è ora prefissa l'obiettivo di migliorare la consapevolezza finanziaria di tutte le donne italiane, e non solo!